Niente vacanze per il ciclocross

21.12.2016

Dura la vita del ciclocrossista in Belgio. Certo, si è celebrati e accolti dall'ambiente ciclistico più bello, caloroso e passionale del mondo, ma per arrivarci sono necessari sempre dei sacrifici. E nelle giornate di festa questi sacrifici vengono presto a galla. Mentre tutto il mondo si appresta a festeggiare il Natale e a programmare i bagordi di Capodanno, i crossisti pro si allenano a tutta per dieci giorni tra i più decisivi della stagione.

Dopo un Natale infilato a panino tra il Superprestige di Diegem (23 dicembre) e la classica tappa di Coppa del Mondo del 26 a Heusden-Zolder, sarà la nottata di Capodanno a fare da spartiacque tra due appuntamenti fondamentali del DVV Trofee, la challenge che più di ogni altra si deciderà durante queste feste. Dopo le tappe di Loenhout e Baal, infatti, non resterà che un'ultima prova, a inizio febbraio a Lille, per assegnare il titolo 2016-2017.

Si comincia a Loenhout, dunque, con il cross degli Assi, nome tradotto di quell'Azencross che ha da sempre raccolto i migliori interpreti della disciplina al mondo: da Nys (6 volte vincitore) a Liboton (conquistatore delle prime due edizioni) passando per Adrie Van der Poel, Richard Groenendaal e Niels Albert. Un'abitudine che si rinnoverà anche in questa stagione, con la notizia last-minute della presenza del tri-campione del mondo Zdeněk Štybar, che non sarà in grado certamente di correre spalla a spalla con i fenomeni Van Aert e Van der Poel ma aggiungerà sicuramente interesse intorno a una prova che ha già saputo vincere nel 2008.

La prova di giovedì 29, sviluppata interamente all'interno nel Parco sportivo Brechtseweg, a sud di Loenhout, è una gara che ha sempre saputo introdurre elementi nuovi nel ciclocross, sia dal punto di vista del disegno che da quello della comunicazione. L'ultima novità è stato l'inserimento di una pump section: un passaggio a cunette mutuato dalle prove in BMX che obbliga i corridori ad uno spettacolare esercizio di braccia, rilanciato da un set di telecamere dedicate.

Il DVV Trofee proseguirà poi domenica 1° gennaio a Baal. La penultima tappa della challenge sarà anche, ovviamente, la prima della nuova stagione, e quindi verrà segnata da numerosi cambiamenti. La prova di Capodanno è infatti quella in cui si mostrano maglie nuove e bici nuove, nonchè quella in cui si "mischiano" le squadre secondo quell'assurda regola dell'UCI secondo cui la stagione (e i relativi contratti) si conclude con la fine dell'anno. A Baal assisteremo quindi al debutto di Van Aert con la Veranda's Willems-Crelan, senza sforzi per riconoscerlo perchè la maglia sarà sempre quella iridata. Un cambiamento atteso come quello di Lars Van der Haar, che è atteso al rientro dall'infortunio e potrebbe farlo qui in maglia Telenet-Fidea, in quella che è la prova più attesa per il team manager dei Leoni.

Dire Baal nel ciclocross infatti è come dire un luogo sacro, quello che ha dato i natali a una figura mitologica. Baal è infatti il paesino noto al mondo per essere la casa di Sven Nys, e a lui è dedicato questo GP, caso più unico che raro di corsa che omaggia un corridore quando ancora è in attività... e non a caso il recordman di vittorie del GP Sven Nys è -naturalmente- Sven Nys, vincitore per 12 volte nella prova di casa prima di lasciare la mano, nelle ultime due stagioni, al suo erede Wout Van Aert.

Come sempre capita con le prove in questa stagione, la meteorologia può avere un ruolo più che mai rilevante, con neve, ghiaccio e fango che hanno spesso trasformato le sorti di queste prove. Un cambio di scenario quantomai atteso, dopo un inverno che ancora si è fatto attendere tra prove calde e terreni secchi. Che siano le festività a portare il cambiamento?


L'Azencross di Loenhout e il GP Sven Nys di Baal saranno trasmessi in diretta esclusiva da Bike Channel - canale Sky 214 sabato giovedì 29 dicembre e domenica 1° gennaio a partire dalle 13:45, con il commento di Ilenia Lazzaro e Paolo Savoldelli. Per domande e commenti in diretta, interagite con noi via Twitter con hashtag #AskSavoldelli.



Classifiche DVV Trofee dopo 5 prove

Uomini élite:
1 - Wout Van Aert 05h08'51"
2 - Kevin Pauwels + 2'36"
3 - Michael Vanthourenhout + 3'22"
4 - Toon Aerts + 4'30"
5 - Laurens Sweeck + 5'29"

Donne élite:
1 - Thalita De Jong 03h43'18"
2 - Sanne Cant + 01'07"
3 - Sophie De Boer + 01'24"
4 - Jolien Verschueren + 03'35"
5 - Ellen van Loy + 05'22"




Filippo Cauz
[foto di copertina di Tornanti.cc]