Giro di Svizzera a Rui Costa. Primo tris consecutivo

23.06.2014

Al portoghese tappa e classifica: non aveva ancora vinto con la maglia di campione del mondo. Strenua difesa di Martin, che chiude 4° dietro a Mollema e Frank. Bravo Formolo: 7°

Terzo trionfo consecutivo per il portoghese Alberto Rui Costa al Giro di Svizzera. Con un attacco sull’ultima salita a 2,5 km dall’arrivo, il campione del mondo della Lampre-Merida ha vinto in solitaria sul traguardo in quota di Saas Fee e ha sfilato la casacca gialla al tedesco Tony Martin, che la indossava dal primo giorno di gara. La maglia di campione del mondo sembrava quasi stregata per Rui Costa, che non aveva ancora alzato una volta le braccia al cielo dal giorno del suo trionfo al Mondiale di Firenze, pur andandoci spesso vicino. Nessuno prima di lui aveva mai conquistato il Giro di Svizzera per tre edizioni di fila.

DOPPIO ATTACCO — Al via da Martigny, Rui Costa partiva con un ritardo in classifica di 1’05” da Martin. E davanti, per 14”, aveva anche l’olandese Tom Dumoulin. Ma c’erano anche altri corridori ancora in corsa per la vittoria finale, a cominciare dall’olandese Mollema e dal ceco Kreuziger. In ogni caso Martin, sprovvisto di una squadra in grado di supportarlo in salita, avrebbe dovuto superarsi per conservare la maglia. L’azione che ha deciso il Giro di Svizzera è nata sulla penultima salita della giornata, con l’attacco deciso di Rui Costa, Mollema e dello svizzero Mathias Frank. Le carte si sono rimescolate in discesa e nel tratto di falsopiano prima dell’attacco alla salita conclusiva, ma Martin era ormai fuori causa. Quindi verso Saas Fee un nuovo attacco di Rui Costa, Mollema e Frank ha fatto capire quale sarebbe stato il copione.

MOLLEMA E FRANK SUL PODIO — Il portoghese non si è però limitato a controllare i due rivali: voleva anche la tappa e appena ha trovato l’occasione se n’è andato da solo, tagliando il traguardo con 14” sull’olandese Mollema, 24” su Frank e 47” sulla coppia svizzera Morabito-Zaugg. Nella classifica finale, Rui Costa ha preceduto Frank di 33”, Mollema di 50”, Martin di 1’13” e Dumoulin di 2’04”. Ottimo il settimo posto finale del giovane neopro’ Davide Formolo, che ha chiuso a 3’ da Rui Costa. Bravo anche Eros Capecchi, 10° a 3’46”.

ARRIVO ULTIMA TAPPA — 1. Alberto Rui Costa (Por, Lampre-Merida) 4:13:14”; 2. Bauke Mollema (Ola, Belkin) a 14”; 3. Mathias Frank (Svi, IAM Cycling) a 24”; 4. Steve Morabito (Svi, BMC Racing) a 47”; 5. Oliver Zaugg (Svi, Tinkoff - Saxo); 6. Andre Cardoso (Por, Garmin) a 1’28”; 7. Jeremy Roy (Fra, FDJ.fr) a 1’41”; 8. Marcel Wyss (Svi, IAM Cycling) a 1:48”; 9. Tom Dumoulin (Ola, Giant) a 2’18”; 10. Roman Kreuziger (Cec, Tinkoff - Saxo).

CLASSIFICA FINALE — 1. Alberto Rui Costa (Por, Lampre-Merida) 33:08:35”; 2. Mathias Frank (Svi, IAM Cycling) a 33”; 3. Bauke Mollema (Ola, Belkin) a 50”; 4. Tony Martin (Ger, Omega Pharma - Quick-Step) a 1:13”; 5. Tom Dumoulin (Ola, Giant) a 2’04”; 6. Steve Morabito (Svi, BMC Racing) a 2’47”; 7. Davide Formolo (Cannondale) a 3’00”; 8. Roman Kreuziger (Cec, Tinkoff - Saxo) a 3’03”; 9. Janier Acevedo (Col, Garmin) a 3’20”; 10. Eros Capecchi (Movistar) a 3’46” .

Fonte: La Gazzetta dello Sport
http://www.gazzetta.it/Ciclismo/22-06-2014/giro-svizzera-rui-costa-primo-tris-consecutivo-martin-mollema-frank-formolo-kreuziger-capecchi-801009460925.shtml