A Natale lo shopping è in bici

12.12.2016

La bicicletta non è soltanto un magnifico strumento di sport, avventura e condivisione, è soprattutto un mezzo di trasporto in grado di rendere più vivibili le nostre città. Una scoperta che si rinnova ogni giorno, soprattutto in periodi di traffico intenso come capita nel mezzo dello shopping natalizio, il momento di maggior intasamento delle nostre strade... e dei nostri polmoni. A Milano l'aria si fa sempre meno respirabile e il limite di 50 giorni di sforamento dei limiti di smog e inquinanti è ormai ampiamente superato.

Per questo motivo la Confederazione degli Esercenti milanesi si è unita a due associazioni storiche come Fiab - Ciclobby e Genitori Antismog per lanciare una campagna volta a coniugare shopping natalizio e mobilità sostenibile: Babbo Natale esiste! (e non usa l'auto). La notizia è particolarmente interessante perchè va a rafforzare la posizione che da sempre hanno queste associazioni: ridurre il traffico a motore in città è diventata una necessità non solo per la salute e per una migliore qualità della vita, ma anche per il rilancio dell'attività dei negozi.

"Sempre più commercianti hanno capito che una città meno trafficata e più vivibile non solo non danneggia gli affari, ma può al contrario incentivarli fortemente", sostiene convinto il Presidente di Confesercenti Milano Andrea Painini, aggiungendo anche che "è ora di sfatare per sempre l'idea che limitare l'uso dell'auto privata in una città danneggia gli affari dei commercianti". Gli fanno eco Marco Ferrari e Guia Biscàro, rispettivamente presidenti di Genitori Antismog e FIAB Milano Ciclobby, "il quartiere cittadino è un naturale shopping center diffuso: bisogna restituire spazio alle persone per camminare, per spostarsi in bicicletta in sicurezza e tranquillità; solo così si recupera vita sociale e gli affari vanno meglio".

Tale messaggio verrà veicolato attraverso una locandina, che sarà esposta nelle vetrine di tutti i negozi aderenti all'iniziativa, per invitare le persone a fare gli acquisti natalizi a piedi, in bicicletta, coi mezzi pubblici. A chi obietta che il problema dello shopping è il peso e l'ingombro degli acquisti, Ferrari risponde "stiamo sensibilizzando i negozianti di Milano ad offrire il servizio a domicilio in bicicletta, un sistema che fa felici i clienti e l'ambiente"; mentre Biscàro ricorda che, utilizzando la bicicletta, "ci si può muovere senza nessuna fatica e spostandosi rapidamente, è la bici che sopporta il peso!"

All'iniziativa hanno già aderito un centinaio di esercizi, a partire dai "Negozi Amici dell'Aria": una rete culturale che promuove l'idea che la salute dei polmoni e la salute degli affari si curano con la stessa medicina, distinguendosi così per avere a cuore la vivibilità della città e l'attenzione verso una mobilità sostenibile e davvero internazionale.