La carica dei 30mila alla 947 Cycle Challenge

08.11.2016

La sudafricana 947 Cycle Challenge, uno dei più grandi partecipati ciclistici al mondo, quest'anno compie 20 anni, e per l'occasione ha deciso di fare le cose davvero in grande. Domenica 20 novembre oltre 33mila ciclisti invaderanno le strade di Johannesburg per un appuntamento che è ormai molto più di una pedalata.

Durante tutta la giornata, alcune delle strade più ingorgate dell'intero continente, nel centro della terza città più popolosa d'Africa, saranno liberate dal traffico automobilistico e conquistate dai ciclisti. La corsa si svolge su un circuito impegnativo di 94.7 chilometri (da cui il 947 che dà il nome alla prova) con un dislivello di quasi 1500 metri. Un percorso duro, ma che non scoraggerà di certo i numerosissimi partecipanti, ancora più motivati dal programma "Ride for a purpose" che permette ai ciclisti stessi di proporre diverse organizzazione benefiche che saranno finanziate con le quote di iscrizione. Lo scorso anno la cifra raccolta a scopo benefico superò di poco il milione di euro, e in occasione del ventennale i partecipanti vorranno battere questo record.

La sfida fisica sarà dunque solo una, e magari nemmeno la più importante, delle motivazioni che spingeranno questa carica del 33mila, che coinvolge ciclisti di ogni età, genere e condizione fisica, compreso un gran numero di atleti disabili. Un evento unico che vuole accelerare ancora di più nella direzione dei grandi cambiamenti che non smettono di interessare un paese come il Sud Africa.

A fianco di tutto ciò, ovviamente, ci sarà anche la competizione, perchè la 947 Cycle Challenge è prima di tutto una grande pedalata collettiva, ma in secondo luogo anche una gara. Il tre volte vincitore Malcolm Lange, corridore più titolato della storia del paese, è convinto che saranno solo gli ultimissimi chilometri vallonati a decidere il campione di questa edizione e cercherà di spingere alla vittoria gli atleti del Team Telkom, di cui è fondatore e direttore sportivo, capitanati dallo sprinter Nolan Hoffman. La sfida sarà inevitabilmente con il development team della Dimension Data, la formazione continental che fa da vivaio per la squadra World Tour sudafricana di Mark Cavendish. La formazione degli atleti in maglia nera non è ancora nota, ma è naturale che saranno da considerare tra i principali favoriti, a partire dai talenti di casa Ryan Gibbons e Stefan De Bod, e dal promettente eritreo Amanuel Gebreigzabhier. E proprio dal team Dimension Data proviene l'ultimo favorito, l'altro sudafricano Clint Hendriks, che tra le fila del Team Road Cover ha dominato il calendario nazionale in questa stagione.

L'appuntamento è per domenica 20 novembre, una spettacolare giornata di ciclismo che abbraccerà diverse famiglie del nostro sport preferito, dalla strada alla MTB, tutte unite per la seconda corsa ciclistica più partecipata al mondo. Un'iniziativa straordinaria che potrete rivivere attraverso il lungo speciale dedicato alla 947 Cycle Challenge, che sarà trasmesso da Bike Channel nelle prossime settimane.