Il viaggio di 3T sugli sterrati d'Islanda

10.10.2016

Di 3T Exploro vi abbiamo già parlato spesso negli ultimi mesi, tanto è stato l'interesse che questa "gravel aerodinamica" ha creato nel mondo del ciclismo, e in particolare tra gli appassionati di pedalate in libertà, lontano da strade asfaltate e traffico. Nello scorso mese di luglio abbiamo seguito 3T a Firenze e pedalato sull'ultima nata sulle colline di Toscana, come raccontato nel nostro speciale.

Intorno all'esperienza di Exploro, però, 3T ha voluto creare anche un punto di riferimento per tutti gli appassionati del cicloturismo gravel più avventuroso. Una sorta di club ciclistico a cavallo tra virtuale e reale, denominato xpdtn3.

xpdtn3 viaggia e racconta viaggi, avventure di pochi giorni in sella e fuoristrada. Talvolta davvero lontano da tutto. E' il caso dell'ultima impresa di questo gruppetto di ciclisti, guidati da un ex professionista come lo svedese Magnus Bäckstedt, vincitore della Parigi-Roubaix nel 2014. La destinazione sono i fiordi dell'Islanda occidentale: tre giorni tra panorami infiniti, luce magica, pioggia, cascate, montagne e... disavventure aeree. Il loro racconto, sullo sfondo di paesaggi tra i più belli del mondo, comincia da questo breve video.





[Foto e video di Marc Gasch, tratti da xpdtn3.club]