Coppa del Mondo ciclocross, è subito Van Aert

22.09.2016

La stagione del grande ciclocross inizia in largo anticipo anche quest'anno, con l'antipasto americano di Coppa del Mondo ormai classico del CrossVegas. Un avvio fuori stagione che per il 2016 raddoppia: alla tappa in Nevada si affiancherà il Jingle Cross di Iowa City il prossimo sabato, rendendo di fatto la trasferta americana un appuntamento "pesante" per chi vorrà lottare sino in fondo per la classifica finale.

Una lotta, quella per la classifica finale, che a giudicare dall'avvio di Coppa dovrebbe ripetersi sullo stesso copione della stagione passata: Wout van Aert contro tutti. Il giovane fenomeno belga, autore di un clamoroso Grand Slam di vittorie l'anno passato, si lancia verso una nuova stagione con un ennesimo trionfo, quasi una pratica da archiviare ormai. Non è stata una passeggiata, però, quella dell'iridato, scampato alla scivolata massiva alla prima curva ma appiedato da una caduta ingenua al primo passaggio sulla scalinata e costretto ad inseguire la testa con oltre mezzo minuto da recuperare. Una rincorsa durata due giri, in tempo per rientrare su un gruppo tutto belga che si stava piano piano scremando sotto i colpi di Michael Vanthourenhout (il più lesto ad approfittare dell'errore dell'iridato), Laurens Sweeck e Quinten Hermans: un bouquet di protagonisti rimasto pressochè costante per tutta la corsa.

Con Michael Vanthourenhout leggermente avvantaggiato e i tre all'inseguimento si è arrivati alla fase calda della prova, dove Wout van Aert ha constatato di non avere dolori residui conseguenti alla caduta e di essere dunque in condizione di mettere a compimento il piano preparato dalla vigilia. Al terzultimo giro il campione belga ha sferrato il suo attacco nel settore sabbioso, il più difficile del circuito, liberandosi di potenza della compagnia dei rivali e involandosi verso un trionfo applauditissimo dal pubblico di questo ciclocross-show, dove un vincitore in maglia iridata è sempre particolarmente apprezzato. Più accesa è stata invece la lotta per la seconda posizione, che ha visto prevalere negli ultimissimi metri un ottimo Michael Vanthourenthout su un ritrovato Laurens Sweeck, nomi che lanciano segnali importanti al principio di una stagione di passaggio per il ciclocross mondiale, la prima dopo il ritiro della leggenda Sven Nys.

La tappa americana ha segnato anche l'avvio della Coppa del Mondo femminile, con una prova conclusasi soraprendentemente con una volata a tre. A spuntarla è stata l'olandese Sophie De Boer, davanti a Katerina Nash e all'applauditissima americana Kathie Compton.


Ordine d'arrivo, uomini:
1 Wout van Aert 01h06'53"
2 Michael Vanthourenhout a 23"
3 Laurens Sweeck a 26"
4 Toon Aerts a 32"
5 Rob Peeters a 39"
6 Quinten Hermans a 45"
7 Dieter Vanthourenhout a 50"
8 Philipp Walsleben a 59"
9 Tim Merlier a 01'01"
10 Thijs van Amerongen a 01'07"

Classifica Coppa del Mondo, uomini:
1 Wout van Aert 80 punti
2 Michael Vanthourenhout 70
3 Laurens Sweeck 65
4 Toon Aerts 60
5 Rob Peeters 55

Ordine d'arrivo, donne:
1 Sophie de Boer 47'11"
2 Katerina Nash st
3 Kathie Compton
4 Amanda Miller a 19"
5 Caroline Mani a 26"
6 Rebecca Fahringer a 39"
7 Catharine Pendrel a 01'07"
8 Ellen Noble a 01'22"
9 Sanne Cant a 01'30"
10 Courtenay McFadden st

Classifica Coppa del Mondo, donne:
1 Sophie de Boer 80 punti
2 Katerina Nash 70
3 Kathie Compton 65
4 Amanda Miller 60
5 Caroline Mani 55

Calendario Coppa del Mondo:
21.09 Las Vegas (USA)
24.09 Iowa City (USA)
23.10 Valkenburg (NED)
20.11 Koksijde (BEL)
26.11 Zeven (GER)
18.12 Namur (BEL)
26.12 Heusden-Zolder (BEL)
15.01 Fiuggi (ITA)
22.01 Hoogerheide (NED)







Filippo Cauz