Museo Tour, una festa per le bici storiche

21.06.2016

Da diversi anni, ormai, quelli di Luciano Berruti sono i baffi più famosi del ciclismo. Una notorietà che non nasce dal caso, ma dal lavoro paziente e appassionato di questa famiglia che ha dedicato anima e corpo alla salvaguardia e alla diffusione del patrimonio storico del ciclismo.
Luciano e i suoi figli sono una figura riconoscibile sulle strade di un gran numero di competizioni, presenti sin dagli albori all'Eroica, sono diventati presto un riferimento per tutte le "ciclostoriche" eppure allo stesso tempo si può vedere Luciano pedalare in testa nel giro di ricognizione alle criterium del circuito Red Hook.
 
C'è un luogo però che più di ogni altro raccoglie lo spirito stesso della passione dei Berruti, ed è a casa loro: il Museo della Bicicletta di Cosseria (Savona). Allestito nella ex scuola elementare di Bosi, frazione di Cosseria di cui ormai costituisce il centro riconosciuto, il Museo espone bici e cimeli raccolti nel tempo da Luciano Berruti, una collezione che abbraccia più di cento anni di storia del ciclismo: la maglia rosa di Fausto Coppi, la maglia di campione d’Italia di Learco Guerra, la bicicletta del recordman Francesco Moser, modelli dei marchi più conosciuti comprese bici di fine ottocento e dell'anteguerra.
 
Da qualche anno, il Museo ha anche la sua giornata di festa, che in questo 2016 sarà una festa doppia. Oltre al Museo infatti si festeggia un compleanno particolare, il bicentenario dell'invenzione della draisina, di fatto la nascita della bicicletta. Tra le iniziative che si terranno nel mondo per celebrarla si inserisce quindi anche il Museo Tour 2016, in programma domenica 26 giugno.
 
Il ritrovo è fissato alle ore 8.00 presso il Museo della Bicicletta di Cosseria (SV). La partenza avverrà due ore più tardi (ore 10.00) per una pedalata di circa 40 km su strade aperte al traffico con un dislivello di 400 m, ad andatura controllata e gruppo compatto. Al termine ci sarà un pranzo per tutti all'interno della Pro Loco Cosseria. La quota di iscrizione è di 15 euro, 2 dei quali verranno devoluti alla missione di Padre Albano Passarotto in Madagascar.
 
Per tutti i dettagli, sulla giornata del 26 giugno e sul Museo della Bicicletta, si può fare riferimento al sito www.veloretro.it. Per informazioni info@veloretro.it, 339.488.40.74 (dopo le 21).
 
 
 
(foto di Paolo Martelli per veloretro.it)