Tommy sapeva correre, una bellissima iniziativa sulla sicurezza stradale

08.02.2016

A seguito della prematura scomparsa del figlio durante un allenamento in bicicletta a causa di un incidente stradale, i genitori di Tommy hanno dato il via ad una campagna per la prevenzione dei ciclisti in strada, organizzando tra le varie iniziative una "discesa" a Roma, via Firenze per portare il dono a Papa Francesco il libro "Tommy sapeva correre". Ecco come e dove seguirli.

Dopo aver presentato al Mugello Circuit nel 2014 il libro "Tommy sapeva correre" con gli autori e con varie personalità dello sport e della cultura (tra cui Maurizio Fondriest), i genitori di Tommy assieme ad amici e parenti hanno dato vita al gruppo "I Nostri", per sensibilizzare sempre più le persone riguardo il problema della sicurezza stradale per i ciclisti. E' nata così l'associazione "We are bikers respect us" per i diritti dei ciclisti, sono state organizzate manifestazioni sportive per ragazzi e convegni nelle scuole, e oggi forse uno dei capitoli più importanti: Pellegrini a Pedali, ovvero l'incontro con il Papa attraverso 3 tappe per l'Italia.  
 
Oggi questo gruppo parte da Trento per arrivare a Roma il 10, passando da Firenze.
L'obiettivo è quello di portare al Santo Padre il libro di Tommy e sviluppare ogni giorno un tema differente legato al rispetto dei ciclisti:
 
- 8 Febbraio - percorreremo la ciclabile da Trento fino a quasi a Verona (perchè anche in Italia è possibile realizzare un sistema sicuro e duraturo per tutelare la salute e la vita degli utenti deboli della strada, ciclisti e pedoni); La sera organizziamo al Museo Bartali di Ponte a Ema una cena per la raccolta benefica di ffondi a favore dell'Ospedale Pediatrico di Padova malattie oncologiche tramite AIL/Fondriest for Children;

- 9 Febbraio - percorreremo le strade di Tommy da Fiesole a Greve in Chianti, in ogni comune attraversato incontreremo gli alunni delle scuole medie e ci fermeremo brevemente per trasmettere a loro il nostro messaggio , perché saranno loro poi ad esserne i futuri testimoni;

10 - febbraio - Doneremo il libro a Papa francesco durante l'udienza del mercoledì perchè questo Pontefice meglio rappresenta l'indole e il carattere di Tommy e in fondo anche di noi componenti di questo variegato gruppo.