Targa e bollo per le biciclette? Noi diciamo no!

30.11.2015

Targa e bollo per le biciclette? La malsana idea è venuta a Marco Filippi, senatore (poveri noi) del Partito Democratico. I milioni di ciclisti di tutta Italia, compreso chi vi scrive, hanno appreso la notizia fra l'incredulità e una comprensibile incazzatura. L'obiettivo vero, in realtà, sarebbe...

ammirevole, perchè punterebbe a contrastare le attività della camorra, capace di mettere le mani anche nelle attività dei risciò per turisti nelle grandi città. Il problema è che, nella proposta di legge, a pagarne le conseguenze sarebbero anche tutti i privati e onesti cittadini, che invece usano la bici con buonsenso e anzi, spesso, come mezzo di trasporto sostenibile.

Se è vero che l'equazione bici=libertà è sempre vera, l'idea folle di imprigionare le nostre bici dotandole di una targa minerebbe anche questo assunto.
La speranza è che questo tentativo del nostro onorevole sia stato fatto solo per far parlare di sè e che, al più presto, cada nel vuoto come tante altre migliaia di notizie superflue e provocazioni sterili.

Intanto il popolo del web ha già fatto sentire la sua voce e su twitter l'hashtag #labicinonsitocca ha fatto il botto. Il modo migliore per rispondere, anche con ironia, all'ennesima folle proposta della nostra politica...


Luca Gregorio