Cycle…360, curiosità dal mondo

27.05.2014

La bici è moda, la bici è style, la bici è urban. E l’Europa concede sempre più attenzioni al mezzo a pedali…

Bike-cafè, musei, ciclo-officine, caffè-officine, costruzioni innovative. Ormai, legato alla bici, esiste un po’ di tutto. L’ultima invenzione viene da Eindhoven, in Olanda, dove è stata realizzata la prima rotatoria ciclabile in tutto il mondo. Si chiama Hovenring ed è un imponente ponte circolare affacciato sull’autostrada a 70 metri di altezza. Pazzesco.
 
A Londra sta prendendo sempre più piede il Look Mum No Hands, dove si può scegliere tra assistere a corsi di svariata natura sulle bici o perdersi tra gli scaffali alla ricerca di accessori o gadget mentre si sorseggia caffè.
 
In vari punti del mondo esiste il Rapha Cycle Cafè, catena internazionale di locali che unisce i biker di tutto il mondo, da New York a San Francisco fino a Sydney e Osaka.
 
E se a Milano l’Upcycle Cafè è sempre più gettonato, a Berlino è stato aperto il Keirin Cycle Culture Cafè, un bar-museo dove biciclette di ogni epoca sono appese alle pareti insieme a manifesti e oggetti dedicati. Infine, a proposito di arte legata alle due ruote, il designer austriaco Andreas Scheiger ha ideato l’Upcycle Fetish, trasformando i sedili e i manubri in 25 trofei che possono essere usati anche come appendi-abiti.
 
Luca Gregorio