Giro, fenomeno Kittel

27.05.2014

Il Giro dice addio all’Irlanda dopo tre tappe spettacolari e un dominatore unico, Marcel Kittel.
 
26 anni, tedesco e un motore spaventoso nelle gambe. Questo è Marcel Kittel, al momento probabilmente il velocista più forte sulla piazza e vero incubo per Mark Cavendish, con cui si confronterà al Tour de France. Intanto il talento della Giant-Shimano si è già portato a casa le prime due tappe in linea di questo Giro d’Italia, dominando prima sul traguardo di Belfast (la patria di George Best) e poi su quello di Dublino. E gli altri? Tutti dietro. Bouhanni e Viviani prima, Swift e ancora Viviani 24 ore più tardi. La corsa rosa abbandona così il nord Europa dopo tre tappe di freddo, pioggia e vento, ma anche con un bel bagaglio di applausi e calore regalato dal popolo irlandese.
 
In Italia arriva come leader l’australiano Michael Matthews, 23 anni e benvoluto da gran parte del gruppo per la sua allegria e la sua semplicità. La carovana ripartirà martedì con la Giovinazzo-Bari, altra tappa in linea dedicata i velocisti. Con, ovviamente, un unico grande favorito, Marcel Kittel.
 
Luca Gregorio