Coppa del mondo pista - Viviani e' argento nell'omnium

02.11.2019


Sale a quota cinque il medagliere azzurro: 3 argenti e 2 bronzi. Una caduta nel keirin coinvolge l'azzurro Ceci.

La seconda giornata di gare dei Coppa del Mondo a Minsk si apre con una caduta che ha coinvolto anche l'azzurro Francesco Ceci impegnato nel keirin maschile: per lui è probabile una frattura della clavicola sinistra e forse anche un rientro in Italia anticipato a domani.
Ma se la giornata non è iniziata nel migliore dei modi, l'epilogo regala invece uno splendido argento nell'Omnium uomini grazie al campione di Rio2016, Elia Viviani.
Dopo aver corso ieri nel quartetto, a distanza di un anno dalla sua ultima prestazione tra gli azzurri dell'inseguimento a squadre, ed aver contribuito a conquistare il bronzo con un ottimo 3'51" 689, Viviani nel "suo" omnium conquista oggi un argento di spessore (con 154 p.) alle spalle solo del britannico Matthew Walls, oro sul finale con 163 punti. Bronzo al portoghese Oliveira (149 p.).

La maratona di Viviani - L'azzurro, Prima del via della corsa a punti, ultima prova dell'omnium, è terzo nella classifica provvisoria (100 p.) a 2 punti dal secondo posto, occupato provvisoriamente dal portoghese Oliveira, e 16 dal leader il britannico Matthew Walls (116 p). Con questa consapevolezza Viviani accede alla corsa a punti in cui, è risaputo, tutto può succedere. La corsa lo vede al recupero sul portoghese, riuscendo poi nell'intento oltre a difendersi dalla minaccia del danese Hansen, il solo ad aver conquistato tre giri. Questi i risultati di Viviani nelle prove che caratterizzano l'Omnium: 7^ Scratch; 3^ Tempo Race; 3^ Eliminazione, 2^ corsa a punti.
Nello scratch vinto dal bielorusso Yauheni Karaliok è Top Five per Michele Scartezzini. In una corsa entusiasmante, l'azzurro taglia il traguardo in quinta posizione. Argento per lo spagnolo Mora e bronzo allo statunitense Young.

Vece ferma agli ottavi - Nello sprint femminile, dopo aver registrato un crono di 0.401 di gap dal miglior tempo della tedesca Lea Friedrich (10.584), Miriam Vece sfida la giapponese Hoi Yan Jessica LEE, aggiudicandosi, con la sua vittoria, il pass per il turno successivo. Agli ottavi di finale, Miriam se la deve vedere con l'altra giapponese LEE Wai Sze, bronzo olimpico a Londra nel keirin, che, grazie alla sua esperienza, ha avuto la meglio sull'azzurra. Per Miriam finisce così il torneo della velocità in questa prova di Coppa del Mondo. La ritroveremo nel keirin femminile in programma domani, domenica 3 novembre.
Per la coppia azzurra Elisa Balsamo e Letizia Paternoster impegnate nel madison femminile una top ten (ottave con 6 p) in una gara che ha visto la bagarre tra Olanda, oro poi con 50 punti e Gran Bretagna, argento sul finale con 44 punti. Il bronzo è stato conquistato dalla Francia (35 p.).

Medaglie azzurre 1^ prova Coppa del Mondo
ARGENTO - Corsa a Punti Donne - Maria Giulia Confalonieri
ARGENTO - Scratch Donne - Martina Fidanza
ARGENTO - Omnium Uomini - Elia Viviani
BRONZO Inseguimento a squadre Donne - Martina Alzini, Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli e Letizia Paternoster
BRONZO Inseguimento a squadre Uomini - Simone Consonni, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Davide Plebani ed Elia Viviani


Programma Domenica 3 novembre e azzurri al via
Inseguimento individuale Uomini - Ganna Filippo
Americana Uomini - Consonni, Lamon e Viviani (ancora da sciogliere i titolari)
Keirin Donne - Miriam Vece
Velocità Uomini - Nessun azzurro al via
Omnium Donne - Letizia Paternoster


Ufficio stampa FCI