Bike Challenge 2018, a Milano la premiazione dei vincitori

19.02.2019

Oltre 1.100 lavoratori di 114 aziende di Milano e hinterland hanno partecipato alla competizione in perfetto spirito #biketowork. Percorsi oltre 312.000 km in bicicletta nei tragitti casa‐lavoro con un risparmio di emissioni di CO2 di 53.365 kg: ottimo il bilancio della Bike Challenge 2019.
All’HUG di Milano la premiazione dei vincitori per la divertente competizione riservata alle aziende e ai loro dipendenti che, tra settembre e ottobre scorso, hanno scelto con costanza di usare la bicicletta negli spostamenti casa-lavoro o nel tempo libero.

Promossa in Italia da FIAB e giunta alla quarta edizione, seppur limitata alle Province di Milano e Monza per l’assenza di partner in altri territori, la Bike Challenge 2018 aveva lì'obiettivo di incentivare il bike‐to‐work tra i lavoratori, sensibilizzando parallelamente le aziende ad adottare politiche e servizi a favore di chi sceglie di raggiungere il posto di lavoro in bicicletta.

I numeri di Bike Challenge sono di tutto rispetto: ben 124 partecipanti sono nuovi ciclisti, ovvero persone che grazie alla competizione hanno scelto di provare ad andare al lavoro sulle due ruote, mentre l’intera manifestazione ha fatto registrare un totale di 312.264 Km percorsi in 22.370 pedalate che equivalgono a un risparmio di emissione di CO2 di 53.365 kg.

Interessanti sono anche i criteri di premiazione della Bike Challenge che, da sempre, non manda sul podio chi ha fatto più chilometri in sella, ma chi, nel periodo della gara, ha pedalato con maggiore frequenza.
Le classifiche sono due: quella che premia le aziende e quella che premia i singoli lavoratori che hanno partecipato alla gara.
La classifica AZIENDE, in gara in 6 diverse categorie in base alla dimensione, ha visto sul podio:


Aziende con staff di oltre 500 persone
1° --‐ STMicroelectronics di Agrate
2° --‐ Politecnico di Milano
3° --‐ Gruppo CAP di Milano


Aziende con staff tra 200 e 499 persone
1° --‐ Lombardia Informatica Spa
2° --‐ BT Italia di Milano
3° --‐ Reale Group Milano


Aziende con staff tra 50 e 199 persone
1° --‐ Arcadis Italia Srl di Milano
2° --‐ Fondazione Cariplo
3° --‐ Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci


Aziende con staff tra 20 e 49 persone
1° --‐ ABiCiD – AmiciBiCiDesio di Desio (MB)
2° --‐ AcomeA SGR SpA di Milano
3° --‐ Egon Zehnder di Milano


Aziende con staff tra 7 e 19 persone
1° --‐ Terre di Mezzo --‐ Milano
2° --‐ WonderRide --‐ Milano
3° --‐ ArtworkR Srl – Milano


Aziende con staff tra 3 e 6 persone
1° --‐ MP Informatica Sas – Cerro al Lambro (MI)
2° --‐ Lorien Consulting – Assago (MI)
3° --‐ Davide Petroncini Studio Architettura


Numerosi premi anche per i vincitori nella classifica INDIVIDUALE.
Sul podio i primi tre classificati nelle categorie: “Miglior Ambasciatore” (ovvero colui che ha convinto più colleghi e amici ad andare al lavoro in bicicletta e a iscriversi alla competizione); “Miglior Ciclista Uomo”, “Miglior Ciclista Donna”, “Migliore ciclista” (chi ha effettuato il maggior numero di pedalate indipendentemente dai chilometri percorsi) e “Top Commuter” (chi ha pedalato con una maggiore frequenza nel periodo della challenge).

L’edizione 2018 della Bike Challenge è stata realizzata grazie al patrocinio della Fondazione Cariplo. Inoltre, anche quest’anno, il sistema di bike sharing del Comune di Milano, BikeMi, è partner dell’iniziativa e, grazie al sostegno di Clear Channel (gestore del servizio), ha messo a disposizione per i vincitori di ogni categoria alcuni abbonamenti al servizio: 50 annuali, 50 settimanali e 50 giornalieri.
Per le prossime edizioni possiamo sperare che i partner continuino ad aumentare per diffondere questa iniziativa sul territorio.


Ulteriori informazioni e dettagli delle classifiche su:
www.biketowork.it
www.fiab-onlus.it