Alessandro Fabian sprint tricolore

30.09.2017

E' Alessandro Fabian il nuovo campione italiano nella disciplina del triathlon sprint. A Lignano Sabbiadoro (Udine) il programma di gara prevedeva: 750 metri a nuoto, 20 chilometri in bicicletta e 5 chilometri di corsa. La frazione centrale in bicicletta è fondamentale nell'economia generale di una gara di triathlon. Chiaramente per il ciclismo Alessandro Fabian può contare su tutto il supporto di Sidi. Con lui ci sono infatti le calzature T-4 Air Carbon Composite che rappresentano il modello top per il triathlon proposto dalla collezione Sidi. Facili da calzare, aspetto fondamentale nel triathlon, leggere, tecniche e performanti. Una calzatura sviluppata tenendo conto delle esigenze e dei riscontri che arrivano dai migliori specialisti al mondo, tra cui Fabian, di questa disciplina tanto spettacolare quanto impegnativa.

Tornando alla gara di Lignano, va sottolineato che Alessandro Fabian si è battuto come un leone. L'atleta padovano, dopo le buone prestazioni di questo ultimo periodo a livello internazionale nelle gare del circuito Super League ci teneva molto a fare bene anche in questa gara per il titolo tricolore. Fabian ha attaccato partendo forte nella prima frazione a nuoto, complice la sfortuna è caduto in una curva dopo poche centinaia di metri nella frazione in bicicletta ma si è prontamente rialzato. Proprio in quel momento è scattato qualcosa nella testa del campione, questo incidente ha fatto esplodere la voglia di vincere e dare tutto per essere più forte anche della sfortuna. Così con grande determinazione Fabian è rientrato sul gruppo di testa e poi nella frazione conclusiva, 5 chilometri di corsa, è andato a prendersi la vittoria. Una vittoria meritata, cercata e voluta fino in fondo.

Ma non è finita qui. Alessandro Fabian sarà infatti al via anche dei campionati italiani su distanza olimpica (1500 metri a nuoto, 40 chilometri in bicicletta, 10 chilometri di corsa), in programma il prossimo sabato 07 ottobre a Lerici (La Spezia, Liguria) dove sarà al via per dare il meglio come sempre.




Testo di Sidi, foto di Marco Bardella