A Eicma il futuro della pedalata elettrica

24.09.2017

A Milano arrivano le principali innovazioni in materia di bici elettriche, nell'area di EICMA interamente dedicata alla mobilità a bordo di cicli e biciclette dotate di batteria: i prossimi modelli e tanta tecnologia, con una pista di 1000 metri che simula la montagna, per sperimentare di persona i vantaggi della pedalata assistita.

L'Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo è in programma dal 7 al 12 novembre 2017 (7 e 8 giornate dedicate solo a operatori e stampa) e, considerato il crescente gradimento dell'area e-bike durante l'edizione dello scorso anno, ha rinnovato per il 2017 l'accordo con BikeUP, creatore del primo festival europeo interamente incentrato sulle e-bike, così da poter illustrare correttamente al pubblico le migliori innovazioni internazionali e le eccellenze del """made in Italy""" nel settore delle bici elettriche.

Durante Eicma 2017 sono in programma diverse attività per i visitatori. Solo tramite l'esperienza diretta si può, infatti, apprezzare a 360° le qualità delle biciclette elettriche. Al fine di favorire il contatto diretto e l'esperienza da parte del pubblico, è disponibile un'intera pista esterna per provare le e-bike, che sono a disposizione dei visitatori per la durata dell'Esposizione Internazionale.

La pista esterna è lunga 1000 metri lineari e ha una salita di 170 metri con pendenza media dell'8%, così da simulare e fare apprezzare la notevole potenzialità della bici a pedalata assistita, soprattutto in percorsi faticosi e impegnativi. Il segmento attualmente più diffuso tra le e-bike, sono le e-mountain bike (e-mtb) che rappresentano circa il 60% delle vendite in Italia.

La mobilità a pedalata elettrica vanta dei numeri con crescita a tre cifre, che dimostrano come la tendenza viaggi di pari passo con un crescente interesse nel mondo elettrico dei cicli, in Europa e in Italia. Durante il 2016 in Italia sono state acquistate 124.400 e-bike: in pratica gli italiani che hanno acquistato una bici elettrica corrispondono agli abitanti di una città come Bergamo, Trento, Pescara o Siracusa. Il cospicuo dato quantitativo denota un notevole incremento, rispetto al medesimo dato del 2015, di ben il +120%.

A Eicma 2017 i produttori, italiani e internazionali, illustrano al mondo e ai visitatori, le migliori soluzioni per la mobilità del domani. Sono tante le proposte e i modelli presenti all'Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, che spaziano: dalla batteria montata sul manubrio, alla prima fabbrica italiana progettata per produrre e-bike, dall'eleganza dei nuovi modelli di marchi storici e dall'elevata qualità di realizzazione, all'avanguardia sportiva e tecnologica di derivazione motociclistica, che include anche il primo modello di e-bike, frutto della ricerca universitaria italiana, che si ricarica in autonomia, solo per citare alcune delle novità che i visitatori di Eicma 2017 possono vedere all'interno dei padiglioni della fiera di Rho, alle porte di Milano.

Il successo dell'area e-bike è testimoniato anche dai numerosi espositori, sia italiani che stranieri, che non sono voluti mancare. Lo spazio al momento può già contare sulla presenza di oltre 45 aziende e il numero tende quotidianamente ad aumentare: Acsud Sacim, Apexway, Askoll, Bad Bike, Benelli, Caigiees – Avaca, Cemoto, Fujiang Vehicle, Haoling, Pleasure Cool Intelligent Technology, Lifan, Elektra, E-Twow, Fantic, Five, Green Runner, Husqvarna, Italwin, Just Power, Electronic, Ksr, Ktm, Lambretta, Mbm, Mechane, Momodesign, Montante, Morini, Oemi, Otto, Piaggio, Revolt, Rieju, Rms, Bosch, Shanying, Chunlai, Zhongneng, Tinbot, Torrot, Viky, Volta, Wayel, Xl, Yongkang Juxiang, Zhongxin Power, Zhejiang Longwise.