Guida alle Hammer Series in Limburgo

30.05.2017

L'attesa del Limburgo sta ormai concludendosi, nel fine settimana arriverà, a mesi dalla sua presentazione, la prima edizione delle Hammer Series. Cosa sono le Hammer Series? Si tratta di un nuovo formato di corsa-show organizzato direttamente da Velon, in collaborazione con Infront, colosso cinese del marketing sportivo. Un nuovo circuito di criterium che coinvolgerà formazioni World Tour e professional, una versione compressa e spettacolare del ciclismo su strada, incrociata con l'emergente mondo delle criterium che tanto interesse ha creato nell'ultimo decennio.

Come funzionano le Hammer Series? La gara è articolata su tre prove diverse, al termine delle quali sarà stilata una classifica a squadre: Hammer Climb, prova in circuito con salite, Hammer Sprint, una classica criterium con volata finale, e Hammer Chase, una cronometro a squadre che partiranno con i distacchi reali maturati nelle prove precedenti. Al termine sarà infatti una squadra a vincere, non ci saranno graduatorie individuali. Al via ci saranno sedici formazioni da sette elementi, da cui saranno selezionati cinque partecipanti per prova.

Dodici saranno le squadre World Tour: Bahrain-Merida, BMC, Cannondale, Lotto, Movistar, Orica, Quick-Step, LottoNL-Jumbo, Sky, Trek, UAE Team Emirates e soprattutto Sunweb, che schiererà al via l'eroe di casa, Tom Dumoulin. Il dominatore del Giro d'Italia sarà naturalmente il corridore più atteso, ma tra gli iscritti spiccano altri nomi di rilievo come Philippe Gilbert, Fernando Gaviria, Elia Viviani, André Greipel, Caleb Ewan, Tim Wellens, Stefan Küng, Samuel Sánchez, Sep Vanmarcke, Carlos Betancur, Alex Dowsett, Zdeněk Štybar, Dylan Groenewegen, Jasper Stuyven, Filippo Ganna, Damiano Cunego e Andrea Guardini.

Hammer Climb
La corsa prevede undici giri di un circuito di sette chilometri, contenente due brevi salite. Ad ogni passaggio dal traguardo si tiene uno sprint che assegna punti ai primi dieci corridori, gli stessi punti sono raddoppiati al giro numero tre, sette e undici (sprint finale). In base alla classifica finale, saranno assegnati degli abbuoni a tempo alle prime dieci squadre classificate, rispettivamente 15, 12, 10, 8, 6, 5, 4, 3, 2 e un secondo.

Hammer Sprint
Circuito più lungo (12.4 chilometri) ripetuto otto volte, ma completamente pianeggiante. Anche in questo caso ci sarà una volata a punti ad ogni passaggio sotto il traguardo, con punteggio raddoppiato ai giri due, cinque e otto (sprint finale). Lo stesso schema di abbuoni a tempo della prova precedente sarà replicato anche al termine della gara sprint, e la somma degli abbuoni maturati stabilirà ordine e distacchi con cui le squadre partiranno nella prova finale.

Hammer Chase
Qui la cosa si fa un po' più complicata. Si tratta di una cronosquadre disputata su un circuito di 14.9 chilometri, da ripetere tre volte. Le squadre saranno divise in due gruppi, in base alle prime due prove. Verranno sommati tutti i piazzamenti ottenuti: le otto squadre con i punteggi minori faranno parte del gruppo 1, che si giocherà la vittoria delle Hammer Series, le altre otto formeranno il gruppo 2, che competerà solo per vincere la singola Hammer Chase.
Le squadre partiranno a intervalli di tempo prestabiliti, ai quali verranno sottratti gli abbuoni maturati nelle due prove precedenti. Questi gli intervalli di tempo standard: squadra S1, prima a partire; S2 dopo 30"; S3 55"; S4 1'15"; S5 1'30"; S6 1'45"; S7 2'; S8 dopo 2'15". La squadra vincitrice del gruppo 1 sarà la prima vincitrice delle Hammer Series.

L'innovativo formato di gara, che per quest'anno avrà in programma soltanto la tappa olandese, sarà trasmesso in esclusiva da Bike Channel, canale Sky 214, in diretta nei primi due giorni e in differita per la cronosquadre ad inseguimento conclusiva. Il primo appuntamento è per venerdì 02 giugno, dalle 14:45, con la telecronaca di Paolo Mei. Sabato 03 giugno toccherà alla Hammer Climb, live dalle 14:45 con il commento di Alessandro Brambilla. Si chiuderà quindi domenica 04 giugno, in differita dalle 18 in compagnia di Paolo Mei. Per domande e commenti in diretta, scrivete ai nostri commentatori via Twitter usando l'hashtag #AskBikeChannel.