Cape Epic: festa Scott-SRAM a Elgin

23.03.2017

Sono state due giornate convulse le ultime alla Cape Epic, dopo il successo di Christoph Sauser e Jaroslav Kuhlavy a Greyton, è arrivata la giornata di gloria per le coppie Scott-SRAM nella Greyton-Elgin. La tappa più lunga e spettacolari della corsa si è rivelata infatti un gioco da "doppia coppia", con i due team in maglia giallo-nera che si sono presentati al traguardo appaiati, tanto che c'è voluto l'intervento della giuria per stabilire il vincitore e decretare, a sorpresa, il successo della coppia più giovane.

Michiel Van der Heijden e Andri Frischknecht, i due alfieri delle Young Guns si aggiudicano la tappa davanti all'iridato Nino Schurter e a Matthias Stirnemann, che grazie al forcing operato nella seconda parte di tappa sono riusciti a distanziare tutti i rivali in classifica e salire sino alla seconda posizione nella generale, con l'obiettivo puntato su una vittoria finale che oggi sembra sempre più raggiungibile. Per farcela però bisognerà infliggere ancora 1'42" di distacco alle maglie gialle Manuel Fumic e Henrique Avancini, terzi al traguardo ma ben soddisfatti per i 40" distacco rifilato ai rivali Kulhavy e Sauser. La classifica generale, a tre tappe dal termine, vede dunque i due Cannondale al comando, Schurter - Stirnemann a 1'42" e Sauser - Kuhlavy a 2'15". Dietro di loro l'abisso, con i due Kansai Plascon (Paez - Knox) a oltre 11', complice una sfortunata foratura sulla via di Elgin.

Nel campo delle coppie vip continua la scalata di Evans - Hincapie. I due BMC conquistano la leadership della categoria masters con un grande 24° posto di tappa, poco davanti a Hermida e Purito Rodriguez. Più lontani i due Sven (Nys - Vanthourenhout) che faticano a ingranare con le caldissime temperature sudafricane. Tra gli italiani la giornata sorride ai Trek dopo la brutta notizia del ritiro di Samuele Porro, con il 18° posto di Damiano Ferraro e Fabian Rabensteiner. In classifica generale la coppia meglio piazzata resta il team B di Kansai Plascon, composto da Alessandro Gambino e dal nostro inviato Mirko Perazzoli (non perdetevi i suoi live dal Sudafrica sulla nostra pagina Facebook!), in 26esima posizione.  In campo femminile prosegue il dominio schiacciante di Esther Suss e Jennie Sternhag, che dopo l'ennesima vittoria di tappa conducono con ben 12'40" su Spitz - de Groot, con la terza coppia classificata (Strauss - Last) che viaggia già a quasi mezz'ora di ritardo.

Oggi e domani la Cape Epic resta nell'Overberg, con le due frazioni decisive tra i meleti della valle di Elgin, prima del gran finale di domenica al Val de Vie Estate di Paarl. L'appuntamento è con la nostra ampia sintesi, ogni sera alle 21:30 su Bike Channel - canale Sky 214, con telecronaca di Paolo Mei.





(foto di Nick Muzik dalla pagina Facebook di ABSA Cape Epic)