Coppa Agostoni

E' una delle prove storiche del calendario italiano, giunta ormai alla 71esima edizione, una di quelle con il palmares più ricco. Merckx, De Vlaeminck, Gimondi, Bugno, Jalabert, Ullrich, Moser, Saronni, Fondriest... sono solo alcuni dei campionissimi che hanno esultato sul traguardo di Lissone. Un albo d'oro che negli ultimi anni sembra soffrire un po' di più la concorrenza di prove estere più titolate e la crisi del calendario italiano, ma che ultimamente sembra dare positivi segnali di rilancio.

199 chilometri, con partenza ed arrivo a Lissone. La prima parte è un continuo saliscendi, prima del circuito di Lissolo (24.5 km) da percorrere per quattro volte. Un circuito puntellato dalle tre ascese verso Sirtori, Piancastello e Lissolo. Dall'ultimo scollinamento al traguardo restano una trentina di chilometri prevalentemente in discesa, passando per Barzanò, Carate Brianza e Macherio, sino al circuito cittadino di Lissone: 10 chilometri da percorrersi per due volte. Un percorso adatto agli attaccanti ma che non nega le possibilità di vittoria anche ai velocisti più coriacei, come dimostrato dalle vittoria, in anni recenti, di Niccolò Bonifazio (2014) e Sacha Modolo (2011). Ma pure da Sonny Colbrelli, che lo scorso anno sprintò davanti a Diego Ulissi e Francesco Gavazzi.

La Coppa Agostoni, che fa parte del lungo calendario della Ciclismo Cup 2017, la cui classifica è guidata dalla Androni di Gianni Savio, sarà trasmessa in diretta da Bike Channel, sul canale Sky 214, a partire dalle ore 13:45 con la telecronaca di Stefano Bortolotti.


Squadre partecipanti
 (e principali iscritti):
Nazionale Italiana (Alberto Bettiol, Fabio Felline, Davide Formolo);
Bora (Matteo Pelucchi, Shane Archbold, Cesare Benedetti, Leopold Konig);
Bahrain - Merida (Niccolò Bonifazio, Ion Insausti, Mark Padun);
Nazionale Svizzera (Michael Albasini, Fabian Lienhard, Gino Mader);
Fortuneo (Maxime Bouet, Romain Hardy, Pierre Luc Perichon);
Wilier (Ilia Koshevoy, Manuel Belletti, Matteo Busato);
Bardiani (Vincenzo Albanese, Lorenzo Rota, Luca Wackermann, Simone Andreetta);
Nippo (Marco Canola, Ivan Santaromita, Riccardo Stacchiotti);
Androni (Egan Bernal, Francesco Gavazzi, Mattia Cattaneo Marco Frapporti);
Gazprom (Sergey Firsanov, Ivan Rovny, Dmitriy Kozonchuk);
Delko Marseille (Remy Di Gregorio, Mauro Finetto, Angel Madrazo);
CCC (Jan Hirt, Simone Ponzi, Felix Grossschartner);
Israel Cycling Academy (Guillaume Boivin, Dan Craven, Daniel Turek);
Caja Rural (Danilo Celano, Jon Irisarri, Dylan Page);
GM Europa Ovini (Antonino Parrinello, Davide Pacchiardo, Antonio Di Sante);
Lokosphinx (Sergey Shilov, Mamyr Stash, Alexander Evtushenko);
D'Amico Utensilnord (Federico Canuti, Fabio Tommassini, Ettore Carlini);
Unieuro (Zahiri Abderrahim, Sergio Vega, José Daniel Viejo);
Adria Mobil (Jure Golcer, Ziga Horvat, Radoslav Rogina);
Dimension Data for Qhubeka (Joseph Areruya, Samuel Mugisha, Amanuel Ghebrezgabhier);
Kolss (Pavlo Bondarenko, Vitaliy Buts, Sergiy Lagkuti);
Rally Cycling (Adam De Vos, Emerson Oronte, Jesse Anthony);
Tirol Cycling Team (Filippo Fortin, Matthias Krizek, Enrico Salvador);
Sangemini (Francesco Manuel Bongiorno, Michele Scartezzini, Michele Gazzara); 
Amore & Vita (Marco Bernardinetti, Pierpaolo Ficara, Redi Halilaj).


Albo d'oro recente
:
2007 - 1. Alessandro Bertolini, 2. Christian Pfannberger, 3. Luca Mazzanti;
2008 - 1. Linus Gerdemann, 2. Christian Pfannberger, 3. Luca Mazzanti;
2009 - 1. Giovanni Visconti, 2. Mauro Santambrogio, 3. Francisco Ventoso;
2010 - 1. Francesco Gavazzi, 2. Mauro Santambrogio, 3. Luca Paolini;
2011 - 1. Sacha Modolo, 2. Simone Ponzi, 3. Oscar Gatto;
2012 - 1. Emanuele Sella, 2. Fortunato Baliani, 3. Danilo Di Luca;
2013 - 1. Filippo Pozzato, 2. Simone Ponzi, 3. Marco Zamparella;
2014 - 1. Niccolò Bonifazio, 2. Grega Bole, 3. Simone Ponzi;
2015 - 1. Davide Rebellin, 2. Vincenzo Nibali, 3. Niccolò Bonifazio;
2016 - 1. Sonny Colbrelli, 2. Diego Ulissi, 3. Francesco Gavazzi.