Jack Bauer

Il ciclismo professionistico richiede doti di resistenza mentale e fisica, in particolare quando si partecipa alle competizioni più importanti del mondo. Prendere parte al Tour de France, soprattutto, è il massimo obiettivo della carriera di ogni corridore.

Per Jack Bauer, corridore neozelandese del team Cannondale-Drapac, questo sogno si è realizzato quando ha preso parte al Tour de France nel 2015, ma si è interrotto subito con una caduta che l'ha costretto al ritiro già alla quinta tappa concludendo anticipatamente la sua stagione e mettendo a repentaglio lo stesso prosieguo della sua carriera.

In una sincera intervista, Jack racconta la sua lunga e travagliata esperienza. L'infortunio, la rottura del femore, la rinuncia alla corsa dei sogni, il temporaneo ritiro e il ritorno a casa per ricominciare da capo. Dopo un delicato intervento chirurgico e mesi di dura riabilitazione, seguiamo Jack nel suo ritorno a Girona verso i luoghi delle corse cui si appresta a tornare. Un racconto profondo su come la vita di un atleta può cambiare da un momento all'altro, e su come ritornare ad inseguire i propri obiettivi interrotti.