Le strade di bike

E' primavera, il sole ormai è caldo e le ora di luce si allungano fino a tutto il pomeriggio: è il momento di mettersi in sella e ricominciare a viaggiare. Con il mese di aprile ritornano "Le Strade di Bike", la nostra avventura alla scoperta degli itinerari più belli d'Italia. Tra strade più note o meno conosciute, meraviglie naturali e antichi borghi, il ciclo-esploratore Massimo Boglia scoprirà i segreti di salite, discese, caratteristiche tecniche e paesaggistiche dei nostri percorsi, per fornire suggerimenti utili a tutti i cicloturisti.

L'edizione di quest'anno delle Strade sarà rafforzata da una gradita novità, perchè nella nostra squadra entra il miglior partner possibile per chi vuole intraprendere un viaggio nel belpaese, il Touring Club Italiano. Così dall’unione tra un sapere consolidato e la voglia di raccontare il paese su due ruote è nata la prima puntata congiunta di Le strade di Bike, in cui Massimo Boglia pedala «sul colle di Trarego, sopra il lago Maggiore», un itinerario tratto proprio dalla guida "Italia in bicicletta" del TCI tra la provincia di Varese e quella di Verbania.

Ma le Strade di Bike non si occuperanno di solo cicloturismo: ci sarà spazio anche per gli appassionati di agonismo, a partire dal popolo delle Granfondo. E proprio sul tracciato della GF più famosa d'Italia è ambientata la prossima puntata, in onda sabato 9 aprile, che vedrà Massimo Boglia partire da Cesenatico per esplorare le terre della Nove Colli, che il prossimo 22 maggio ospiterà oltre diecimila cicloamatori. La nostra pedalata si snoderà lungo tutti i nove colli del percorso lungo: oltre 200 chilometri con 3840 metri di dislivello. Un viaggio che è allo stesso tempo un allenamento, ricco di consigli utili per chi vorrà cimentarsi con la storica GF romagnola ma anche per chi su una porzione di queste strade vorrà venire tranquillamente a pedalare e godere degli splendidi paesaggi che tutto il nostro paese sa offrire.

Non resta che mettersi in viaggio.