The Ronde Fan Ride

In occasione della 100esima edizione del Giro delle Fiandre una serie di fortunati amatori hanno avuto l'occasione di pedalare sul tracciato e sui tratti in pave' della mitica classica monumento fiamminga.

Cento persone che hanno vissuto un'esperienza unica, e forse la stanchezza nemmeno la sentono: questa è stata la Ronde van Vlaanderen Fan Ride.Gli ultimi cento chilometri del Fiandre pedalando sulle stesse strade dei professionisti, un'ora prima del passaggio dei campioni. Un gruppo eterogeneo, forse ancora più internazionale di quello della gara principale, sfilacciatosi sui muri e sul pavè e ricompattatosi con grandi tirate in pianura. Già perchè in questo caso la tempistica era fondamentale, impossibile farsi tamponare dalla gara alle spalle, quindi ritmo minimo di 25 km/h e via, a prescindere dalle gambe. Per i tanti non allenati si annunciava come un calvario, ma per una volta lo scenario era sufficiente a dare la spinta: una giornata calda e primaverile come capita di rado, una partecipazione popolare numerosa a bordo strada, a incitare con cori e urla. Salire sulle pietre dell'Oude Kwaremont, la salita simbolo del Fiandre, letteralmente abbracciati da tremila tifosi scatenati, è un'esperienza che nessuno dei partecipanti dimenticherà mai. Questo dicevano i sorrisi in cima e al traguardo.
 
Lo conferma Michele, il vincitore italiano del concorso "Ride Like a Flandrien", che lo ha premiato con la partecipazione alla Fan Ride. Michele viene da un paese del Veneto, uno di quei luoghi che rappresentano il cuore pulsante del ciclismo italiano, la provincia da cui spuntano i campioni che provano a vincere anche su queste strade. Ottomila anime e una società ciclistica che si impegna da sempre a mettere in sella ragazzini e adulti, e poi quella folla di amatori che cercano di uscire a pedalare ogni giorno anche in pausa pranzo. Gruppi di amici che si trasformano in piccole squadre, qualche azienda locale che finanzia le divise e via in sella. E' un ciclismo molto diverso da quello che si incontra in giro per il mondo, più antico e popolare verrebbe da dire. Michele ha sempre voluto correre nelle Fiandre, ma pure quest'anno nessun suo compagno riusciva a prendere ferie a sufficienza, così ha trovato il concorso in rete e ha iniziato a fare i calcoli giusti per vincerlo. Il premio sono state giornate faticose ma entusiasmanti, un impatto con il pavè più duro del previsto anche per uno che macina chilometri come lui, abituato a scorrere sull'asfalto "mentre qui salti come un canguro", confessava dopo la prima ricognizione. Sino alla pedalata di domenica mattina e alla festa.

 

Prima TV:
06/11/2016 ore 21:00
Repliche:
07/11/2016 09:00 20:00
08/11/2016 03:00 08:00 15:00
09/11/2016 02:00 14:00
26/11/2016 18:00
27/11/2016 06:00 20:00
28/11/2016 00:00 08:00 12:00
29/11/2016 02:00 14:00 23:45
30/11/2016 11:45
01/12/2016 05:45 17:45