"Il Riscatto", un giallo reale

30.11.2017

L'inverno è una stagione con poche corse e con poche pedalate (su strada), ma resta sempre un periodo per dedicarsi al grande ciclismo, ad esempio leggendo. Nelle settimane prima di Natale, vogliamo consigliarvi dei libri sul ciclismo usciti negli ultimi mesi. Da leggere, rileggere e soprattutto regalare. Cominciamo con un giallo.

Alfredo Sebastiani, Il Riscatto (edizioni Incontropiede).

Passo dello Stelvio, esterno giorno. Un'automobile dai vetri oscurati sale ombrosa lungo i mitici 48 tornanti sulle note della Cavalcata delle Valchirie, inevitabilmente. All'interno dell'abitacolo prosegue un quotidiano scontro generazionale: il padre, detto il Marchese, contro il figlio, Sean. Potrebbe essere il più banale dei siparietti familiari, se non fosse che il Marchese non ha titoli nobiliari da esporre ma un ruolo ben più potente ai vertici della Camorra. Davanti all'auto di grossa cilindrata pedala agile in salita Franz Di Giacomo, cicloamatore abruzzese di stanza a Bolzano impegnato in una delle sue abituali uscite di allenamento. Sono i tornanti dello Stelvio a far incrociare queste due storie, intorno alle quali si sviluppa la vicenda raccontata da Alfredo Sebastiani in "Il Riscatto".

Una vicenda di corse ciclistiche organizzate dalla malavita, di scommesse clandestine, infiltrati, ricatti e doping. Storia da libro giallo, giallissimo, come ampiamente anticipato dalla copertina del libro, con cui le Edizioni Incontropiede rendono omaggio ai mitici Gialli Mondadori, la collana che ha forgiato i gusti di tutti gli appassionati del genere in Italia. E' un genere a cui invece non è avvezzo l'editore veneto, che sin qui si era dedicato esclusivamente a libri di sport, anzi di calcio, ma che proprio dal calcio ha scoperto questo scrittore esordiente.

Alfredo Sebastiani è infatti un allenatore di calcio, oltre che opinionista per il quotidiano Alto Adige. E' stato il tecnico protagonista della clamorosa promozione del Suedtirol in serie C1, e a curriculum può vantare anche un'esperienza in Inghilterra, al Watford, come secondo di Beppe Sannino. Oggi guida la Virtus Bolzano, oltre a svolgere il suo lavoro di insegnante di scienze motorie. Se a tutto questo si aggiunge la nascita abruzzese, si capisce in fretta il carattere autobiografico di questo romanzo, che in mezzo alla vicenda gialla fa affiorare diversi caratteri della vita dell'autore stesso. Ed è questo sguardo ultra-ravvicinato che riesce a trasformare questa storia in un quadro assolutamente realistico, un libro che si divora in poche ore senza staccarsi.

"Il riscatto" è una storia di ciclismo, è quella di Franz Di Giacomo e dell'amico Bruno, stroncato giovanissimo dall'abuso farmaceutico mentre cercava di emulare le gesta dei professionisti, è quella della gara amatoriale sul Vesuvio per cui Franz viene ingaggiato con metodi ben poco convenzionali e quella del piccolo Gegè, che vedendo la sua bici distrutta da un bullo si scoprirà violento e vendicativo, sino a scalare i vertici della Camorra. Ma c'è anche tanto calcio, a giudicare dall'autore si direbbe che c'è soprattutto il calcio. Che resta sullo sfondo della vicenda ma che fornisce gli scenari più realistici nell'intrecciarsi tra le scoperte del giovane poliziotto Silvio, infiltrato tra gli uomini di strada della malavita, e i tormenti dell'allenatore Alfio, il più autobiografico tra i personaggi. Un allenatore di provincia, anzi di montagna, che si trova a dover gestire attaccanti scarsissimi imposti da presidenti e procuratori e giocatori apparentemente svogliati, che agiscono al servizio di chi fa affari sulla compravendita dei risultati. E' in questo passaggio che "Il Riscatto" diventa un libro di denuncia, dove il solito binomio ciclismo-doping funge soltanto da cortina fumogena dietro cui scorgere l'attualissimo incontro tra sport e criminalità organizzata. Ed è con questo che Sebastiani compie il più deciso dei suoi scatti, scalando dal tornante della letteratura a quello della realtà.







Il riscatto
di Alfredo Sebastiani
Edizioni inContropiede
pagine 200, prezzo € 16,50
maggiori informazioni sul sito di inContropiede