Koppenbergcross, sfida sul pavé

30.10.2017

I muri delle Fiandre non sono protagonisti del ciclismo soltanto a primavera. Probabilmente la loro fama ci è giunta grazie alle grandi classiche del ciclismo su strada, certo, ma tra i fiamminghi, che il ciclismo lo amano e lo vivono 365 all'anno, queste cicatrici di pavè che si arrampicano sulle colline ardennesi sono teatro di parecchie altre sfide. A partire, ovviamente, dal grande ciclocross.

Nella stagione che vedrà i mondiali tornare a Valkenburg, su una delle più celebri côtes delle Ardenne, il Cauberg, i campioni del ciclocross tornano in Belgio a sfidare uno dei più celebri muri fiamminghi. Il Koppenberg è probabilmente il muro più duro e affascinante del Giro delle Fiandre, uno dei pochi dove ancora capita di vedere i corridori mettere piede a terra, respinti dal suo pavè e dalle sue pendenze, così come sono migliaia ad affrontare a piedi il muro di Oudenaarde durante la prova amatoriale.

Il percorso, già rivoluzionato nella scorsa edizione, subirà ulteriori modifiche anche quest'anno, confermando il punto di partenza ma cambiando soprattutto l'arrivo. Il traguardo infatti non sarà più in cima al muro, dove un anno fa esultò Wout van Aert, ma 200 metri più in basso, proprio dopo le pendenze più dure del muro. Un tratto estremo che esalterà lo spettacolo, soprattutto se dovesse piovere, ipotesi che non si può affatto escludere. Ad applaudire il nuovo tracciato è stato lo stesso iridato, che l'ha definito più tecnico ed irregolare. Se mai ci fosse stata la possibilità, sicuramente non vedremo una vittoria allo sprint.

Il Koppenbergcross, noto anche come GP Willy Naessens, è una delle prove più difficili e amate della stagione, sostenuta da un pubblico numeroso e caldissimo (in alcune edizioni si sono registrati oltre 15mila spettatori) che si sgola per tutto il pomeriggio, per poi riversarsi verso le birrerie del centro di Oudenaarde per la grande festa finale. Una festa che si è spesso celebrata nel nome del più grande di sempre, Sven Nys, che da queste parti ha firmato alcune delle sue imprese più grandi, con ben nove vittorie in quella che lui stesso ha sempre definito la sua gara preferita della stagione.

Dopo le corse di inizio stagione, spesso caratterizzate da climi caldi e asciutti, il Koppenbergcross segna da sempre l'inizio di novembre e della vera stagione invernale del fango. Un cambiamento climatico potrebbe rimettere in discussione alcune certezze di questo inizio di stagione, a partire dall'assoluto dominio di Mathieu van der Poel. La classifica del DVV Trofee, dopo la prima tappa di Ronse, vede al comando Lars Van der Haar... un nome sorprendente, in un ciclismo bipartitico, diviso tra i due fenomeni. E sono proprio loro a seguire l'olandese della Telenet-Fidea: Mathieu van der Poel a 25", Wout van Aert a 26", quindi Kevin Pauwels a 27" e Toon Aerts a 29". In campo femminile guida l'americana Kathy Compton, con 23" di vantaggio su Maud Kaptheijns. Più distaccate le altre: terza è Helen Wyman a 59", quarta Nikki Brammeier a 01'14" e quinta la brianzola Alice Maria Arzuffi, con 01'23" di ritardo.




 
Il Koppenbergcross di Oudenaarde, seconda tappa del DVV Trofee, sarà trasmesso in diretta esclusiva su Bike Channel - canale Sky 214, mercoledì 1° novembre dalle 13:45. 

Albo d'oro recente
Donne élite:
01 Sanne Cant
02 Sophie De Boer
03 Ellen Van Loy
04 Katherine Compton
05 Maud Kaptheijns
06 Nikki Brammeier
07 Helen Wyman
08 Loes Sels
09 Jolien Verschueren
10 Karen Verhestraeten
11 Kim Van De Steene
12 Elle Anderson
13 Joyce Vanderbeken
14 Natalie Redmond
15 Shana Maes
16 Christine Majerus
17 MaïNa Galand
18 Elodie Kuijper
19 Geerte Hoeke
20 Denise Betsema
21 Mara Schwager
22 Jinse Peeters
23 Tine Rombouts
24 Kim Van De Putte
25 Laura Porhel
26 Pauline Delhaye
27 Pien Limpens
28 Githa Michiels
29 Marieke Van Witzenburg
30 Nele De Vos
31 Jo Blanchaert
32 Lizzy Witlox
33 Aniek Van Alphen
34 Jana Dobbelaere
Uomini élite:
01 Wout Van Aert
02 Mathieu Van der Poel
03 Kevin Pauwels
04 Laurens Sweeck
05 Corne Van Kessel
06 Tom Meeusen
07 Michael Vanthourenthout
08 Toon Aerts
09 Lars Van der Haar
10 Tim Merlier
11 Gianni Vermeersch
12 Michael Boros
13 Jim Aernouts
14 Jens Adams
15 Philip Walsleben
16 Daan Soete
17 Vincent Baestaens
18 Dieter Vanthourenhout
19 Klaas Vantornout
20 Rob Peeters
21 Wietse Bosmans
22 Joeri Adams
23 Diether Sweeck
24 Pascal Colaert
25 Kenneth Van Compernolle
26 Alexander Forrester
27 Mitchell Mulhern
28 Felix Fuentes Sanchez
29 Manuel Martin Jimenez
30 Michael Butler
31 Juan Diego Dominguez Lopez
32 Jelle De Bock
33 Jonas Degroote
34 Jens Vandekinderen
35 Ian Field
36 Andrew Juiliano
37 Pruvot Nicolas
38 Julien Kaise
39 Dario Tielen
40 Vinnie Braet
41 Nicolas Cleppe
42 Diether Sweeck
43 Yu Takenouchi

Albo d'oro recente
Uomini élite:
2006 - 1. Sven Nys, 2. Richard Groenendaal, 3. John Gadret;
2007 - 1. Sven Nys, 2. Bart Wellens, 3. Zdeněk Štybar;
2008 - 1. Sven Nys, 2. Lars Boom, 3. Niels Albert;
2009 - 1. Sven Nys, 2. Niels Albert, 3. Klaas Vantornout;
2010 - 1. Sven Nys, 2. Niels Albert, 3. Kevin Pauwels;
2011 - 1. Kevin Pauwels, 2. Sven Nys, 3. Zdeněk Štybar;
2012 - 1. Sven Nys, 2. Niels Albert, 3. Klaas Vantornout;
2013 - 1. Tom Meeusen, 2. Kevin Pauwels, 3. Klaas Vantornout;
2014 - 1. Wout van Aert, 2. Sven Nys, 3. Kevin Pauwels;
2015 - 1. Wout van Aert, 2. Kevin Pauwels, 3. Lars van der Haar;
2016 - 1. Wout van Aert, 2. Kevin Pauwels, 3. Lars van der Haar.
Donne élite:
2006 - 1. Marianne Vos, 2. Reza Hormes-Ravenstijn, 3. Daphny van den Brand;
2007 - 1. Daphny van den Brand, 2. Reza Hormes-Ravenstij, 3. Veerle Ingels;
2009 - 1. Pavla Havliková, 2. Helen Wyman, 3. Sophie de Boer;
2010 - 1. Helen Wyman, 2. Sanne Cant, 3. Sanne van Paassen;
2011 - 1. Sanne Van Paassen, 2. Helen Wyman, 3. Nikki Harris;
2012 - 1. Helen Wyman, 2. Nikki Harris, 3. Sanne Cant;
2013 - 1. Helen Wyman, 2. Sanne Cant, 3. Nikki Harris;
2014 - 1. Sophie de Boer, 2. Jolien Verschueren, 3. Nikki Harris;
2015 - 1. Jolien Verschueren, 2. Femke Van Den Driessche, 3. Nikki Harris;
2015 - 1. Jolien Verschueren, 2. Thalita de Jong, 3. Sophie de Boer.




Filippo Cauz