UCI: le novità per il 2018

21.09.2017

Alla vigilia del 186° congresso dell'Union Cycliste Internationale, che ha nominato il francese David Lappartient a capo dell'UCI dopo la netta vittoria 37-8 sul presidente uscente Brian Cookson, il Comitato di gestione si è riunito a Bergen per deliberare alcune sostanziose novità per le prossime stagioni. Ecco quanto annunciato pubblicamente dall'UCI.

Per migliorare la sicurezza di corridori, spettatori e carovana, si è deciso di limitare le dimensioni del gruppo ad un massimo di 176 corridori in qualsiasi corsa UCI. Ciò comporta un massimo di 7 corridori per squadra in tutte le prove maschili ad eccezioni dei grandi giri, dove il limite sarà di 8. Nel Women's World Tour ci sarà un massimo di 6 cicliste per squadra nelle corse in linea e 7 nelle gare a tappe.

Per quanto concerne la mountain bike, si conferma l'inserimento nel programma di Coppa del Mondo di Cross-country Short Track (XCC). Prova spettacolare per pubblico e TV, la corsa XCC si disputerà in abbinata ad ogni tappa della Coppa del Mondo Cross-country. La gara durerà 20 minuti e si disputerà su un tracciato ampio e scorrevole di lunghezza compresa tra un 1 e 1.5 chilometri (2-3 minuti a giro), con partenza e arrivo coincidenti con il traguardo della corsa XCO, di cui determinerà la griglia di partenza: i primi 16 classificati occuperanno le prime due file.

E' stato accordato un significativo aumento nei premi in denaro per i mondiali di mountain bike (+67% – da 6000 a 10000 €) e per le prove di Coppa del Mondo (+64% – da 3950 a 6500 €).

Al terminedi una positiva stagione d'esordio, approvata da corridori e squadre, l'UCI ha aggiornato il nuovo formato della Coppa del Mondo BMX Supercross in modo tale che solo i due migliori atleti -anzichè i migliori quattro- potranno superare l'ultimo round di qualificazione di ogni tappa di Copppa del Mondo. Sarà inoltre ripristinato il metodo di classificazione delle batterie in vigore prima dell'introduzione del nuovo formato di Coppa del Mondo.

Il sistema di riconoscimento dei numeri personalizzati nella BMX - ribattezzati "International Elite Numbers" – sarà aggiornato per permettere agli atleti di avere un'identità commerciale più forte con un numero personale di cui avranno l'uso esclusivo per un determinato periodo di tempo. Dal 2020, i primi 40 uomini e le prime 40 donne nella classifica UCI al 31 dicembre, i campioni di Tokyo 2020 e tutti i campioni olimpici e mondiali in attività a livello èlite avranno la possibilità di utilizzare il loro attuale numero o di sceglierne uno compreso tra 10 e 99. Questi numeri saranno concessi sino alla fine del 2024, quando il sistema sarà ripetuto.

Il Comitato di Gestione dell'UCI ha inoltre approvato il lancio della Coppa del Mondo di ciclismo artistico nel 2018. Con il supporto dell'associazione mondiale di "indoor cycling", questa iniziativa contribuirà agli sforzi già in corso per incrementare il numero di nazioni partecipanti alla disciplina. Nella sua prima stagione, la Coppa del Mondo di ciclismo artistico comprenderà quattro tappe: Praga (Repubblica Ceca) a febbralio, Heerlen (Paesi Bassi) a maggio o giugno, Hong Kong (China) ad agosto ed Erlenbach (Germania) a novembre.

Il Comitato ha inoltre assegnato i seguenti campionati del mondo:

• Campionato del mondo Four-cross 2018: Val di Sole (Italia)
Val di Sole ha una grande esperienza nell'organizzazione di importanti eventi di four-cross, e in particolare ha già ospitato i mondiali della disciplina nel 2015, 2016 e 2017.

• Campionato del mondo di para-ciclismo su pista 2018: Rio de Janeiro (Brasile)
Con questo appuntamento, l'UCI sarà la prima federazione internazionale a organizzare un mondiale nella capitale brasiliana dopo i giochi olimpici e paralimpici del 2016.

• Campionato del mondo su pista 2019: Pruszkow (Polonia)
A pochi chilometri dalla capitale polacca Varsavia, il velodromo di Pruszkow ha già ospitato i mondiali del 2009. Inoltre, la città ospiterà la prima tappa della Coppa del Mondo 2017-2018.

• Campionato del mondo di para-ciclismo su pista 2019: Apeldoorn (Paesi Bassi)
Apeldoorn è ormai una pista tradizionale del ciclismo. Celebre per aver già ospitato i mondiali del 2011 e i mondiali paralimpici nel 2015. Apeldoorn inolre sarà sede dei mondiali su pista nel 2018.

• Campionato del mondo di ciclismo indoor 2019: Basilea (Svizzera)
Di ritorno a Basilea, città che ha già ospitato con successo l'evento nel 2013, questo mondiale renderà omaggio ancora una volta ad una delle nazioni bandiera del ciclismo indoor.

• Campionato del mondo Masters su pista 2019 e 2020: Manchester (Regno Unit)
Il velodromo di Manchester è ideale per i mondiali Masters su pista. L'evento si è già disputato qui nel 2015 e 2016 in condizioni perfette.

• Campionato del mondo Gran Fondo 2020: Vancouver/Whistler (Canada)
L'evento ricalcherà una già esistente iniziativa di massa molto popolare. La regione offre paesaggi unici, in un continente che ospiterà per la prima volta nella storia il mondiale Gran Fondo.

• Campionato del mondo ciclocross 2020: Dübendorf (Svizzera)
A pochi chilometri da Zurigo, la città di Dübendorf ospiterà il ritorno del mondiale in Svizzera, dove manca dall'edizione del 1995 ad Eschenbach.


E proprio alla vigilia del prossimo mondiale di ciclocross, il 2 febbraio 2018 a Valkenburg (Paesi Bassi) si svolgerà il prossimo incontro del Comitato di gestione, il primo del nuovo corso UCI guidato da David Lappartient.

A margine della riunione in Norvegia, è stato annunciato anche il completamento dei calendari agonistici di tutte le discipline per la prossima stagione. Riportiamo qui esclusivamente i calendari del World Tour e mondiali, come erano già stati presentati lo scorso mese di giugno (in viola le prove femminili).

16-21 gennaio: Tour Down Under (Australia)
28 gennaio: Cadel Evans Great Ocean Road Race (Australia)
21-25 febbraio: Abu Dhabi Tour (Emirati Arabi Uniti)
24 febbraio: Omloop Het Nieuwsblad (Belgio)
03 marzo: Strade Bianche (Italia)
03 marzo: Strade Bianche (Italia)
04-11 marzo: Paris-Nice (Francia)
07-13 marzo: Tirreno-Adriatico (Italia)
11 marzo: Ronde Van Drenthe (Paesi Bassi)
17 marzo: Milano-Sanremo (Italia)
18 marzo: Trofeo Binda - Comune di Cittiglio (Italia)
19-25 marzo: Volta Ciclista a Catalunya (Spagna)
22 marzo: Trois Jours de La Panne (Belgio)
23 marzo: Record Bank E3 Harelbeke (Belgio)
25 marzo: Gent-Wevelgem (Belgio)
25 marzo: Gent-Wevelgem (Belgio)
28 marzo: Dwars door Vlaanderen (Belgio)
01 aprile: Ronde van Vlaanderen – Giro delle Fiandre (Belgio)
01 aprile: Ronde van Vlaanderen – Giro delle Fiandre (Belgio)
02-07 aprile: Vuelta Ciclista al Pais Vasco (Spagna)
08 aprile: Paris-Roubaix (Francia)
15 aprile: Amstel Gold Race (Paesi Bassi)
15 aprile: Amstel Gold Race (Paesi Bassi)
18 aprile: La Flèche Wallonne Féminine (Belgio)
18 aprile: La Flèche Wallonne (Belgio)
22 aprile: Liège-Bastogne-Liège Femmes (Belgio)
22 aprile: Liège-Bastogne-Liège (Belgio)
24-29 aprile: Tour de Romandie (Svizzera)
01 maggio: Eschborn-Frankfurt – Rund um den Finanzplatz (Germania)
04-06 maggio: Tour of Chongming Island (Cina)
05-27 maggio: Giro d'Italia (Italia)
10-13 maggio: Amgen Breakaway from Heart Disease Women's Race (USA)
13-19 maggio: Amgen Tour of California (USA)
19-22 maggio: WWT Emakumeen XXXI. Bira (Spagna)
03-10 giugno: Critérium du Dauphiné (Francia)
09-17 giugno: Tour de Suisse (Svizzera)
13-17 giugno: OVO Energy Women's Tour (Regno Unito)
6-15 luglio: Giro d'Italia Internazionale Femminile (Italy)
07-29 luglio: Tour de France 
26 luglio: La Course by Le Tour de France (Francia)
28 luglio: Prudential RideLondon Classique (Regno Unito)
29 luglio: Prudential RideLondon-Surrey Classic (Regno Unito)
04 agosto: Clasica Ciclista San Sebastian (Spagna)
04-10 agosto: Tour de Pologne (Polonia)
10 agosto: Crescent Vårgårda cronosquadre (Svezia)
12 agosto: Crescent Vårgårda (Svezia)
13-19 agosto: BinckBank Tour (Belgio / Lussemburgo / Paesi Bassi)
16-19 agosto: Ladies Tour of Norway (Norvegia)
19 agosto: EuroEyes Cyclassics Hamburg (Germania)
25 agosto – 16 settembre: La Vuelta ciclista a España (Spagna)
25 agosto: GP de Plouay – Lorient Agglomération (France)
26 agosto: Bretagne Classic – Ouest-France (Francia)
28 agosto - 02 settembre: Boels Ladies Tour (Paesi Bassi)
07 settembre: Grand Prix Cycliste de Québec (Canada)
09 settembre: Grand Prix Cycliste de Montréal (Canada)
09-14 ottobre: Presidential Cycling Tour of Turkey (Turchia)
16 settembre: Madrid Challenge by la Vuelta (Spagna)
23 settembre: campionato mondiale cronosquadre
23 settembre: campionato mondiale cronosquadre
25 settembre: campionato mondiale cronometro individuale (Austria)
26 settembre: campionato mondiale cronometro individuale (Austria)
29 settembre: campionato mondiale (Austria)
30 settembre: campionato mondiale (Austria)

13 ottobre: Giro di Lombardia (Italia)
16-21 ottobre: Gree-Tour of Guangxi (Cina)
21 ottobre: Tour of Guanxi (Cina)