Coppa Bernocchi, prove iridate

14.09.2017

Dopo la Coppa Agostoni di ieri, nobilitata dalla vittoria di un corridore d'alta scuola quale Michael Albasini, il trittico lombardo prosegue oggi a Legnano con la Coppa Bernocchi, che raggiunge quest'anno il traguardo della 99ª edizione. E' il secondo appuntamento di un trittico spezzato dal calendario, con la corsa più attesa, la Tre Valli Varesine, che arriverà soltanto il 3 di ottobre. Una Bernocchi che varrà solo parzialmente come rinvincita, perchè i protagonisti annunciati di questo pomeriggio tipicamente lombardo, con cielo grigio e nuvoloni minacciosi, saranno verosimilmente i velocisti.

Il percorso è quello ormai tradizionale, attraverso l'Alto Milanese e la provincia di Varese: 194.5 chilometri con partenza ed arrivo a Legnano. Fulcro della corsa è il circuito centrale, da ripetere sette volte, con il passaggio sulla salita di Morazzone, soprannominata Piccolo Stelvio. Un nome nobile che non corrisponde certo a una selezione da tornanti alpini, soprattutto per via dei trenta chilometri pianeggianti, se non in leggera discesa, che contraddistinguono la parte finale di corsa. Sarà un arrivo velocissimo, ed ogni indizio punta ad una volata.

I favori del pronostico sono tutti per Elia Viviani, che guiderà la nazionale italiana proprio come accadrà tra dieci giorni a Bergen, tanto che proprio al traguardo di Legnano il CT Davide Cassani annuncerà la selezione iridata. La squadra azzurra ha allestito un piccolo trenino per il vice campione europeo, con Daniele Bennati e Andrea Pasqualon ultime ruote. Il rivale più accreditato sarà un altro papabile per un ruolo importante in nazionale: Sonny Colbrelli, che qui guiderà la Bahrain-Merida e cercherà di scrollarsi di dosso le incertezze dell'ultimo periodo. Completano la rosa degli sprinter Jakub Mareczko, Matteo Pelucchi, l'altro Bahrain Niccolò Bonifazio, un opaco Sacha Modolo (che in Lombardia però trova sempre giornate felici), Sergey Shilov e Andra Guardini. Ma non si esclude un finale a sorpresa, con i tre saliti sul podio di ieri, Michael Albasini, Marco Canola e Francesco Gavazzi, pronti a ritentare la zampata.

La Coppa Bernocchi, che fa parte del lungo calendario della Ciclismo Cup 2017, la cui classifica è guidata dalla Androni di Gianni Savio, sarà trasmessa in diretta da Bike Channel, sul canale Sky 214, a partire dalle ore 14:45 con la telecronaca di Stefano Bortolotti.


Squadre partecipanti
(e principali iscritti):
Nazionale Italiana (Elia Viviani, Andrea Pasqualon, Daniele Bennati);
Bora (Matteo Pelucchi, Shane Archbold, Cesare Benedetti, Leopold Konig);
Bahrain - Merida (Sonny Colbrelli, Niccolò Bonifazio, Mark Padun);
UAE (Sacha Modolo, Andrea Guardini, Simone Consonni);
Nazionale Svizzera (Michael Albasini, Fabian Lienhard, Gino Mader);
Fortuneo (Maxime Bouet, Romain Hardy, Pierre Luc Perichon);
Wilier (Jakub Mareczko, Filippo Pozzato, Matteo Busato);
Bardiani (Vincenzo Albanese, Lorenzo Rota, Luca Wackermann, Simone Andreetta);
Nippo (Marco Canola, Ivan Santaromita, Riccardo Stacchiotti);
Androni (Egan Bernal, Francesco Gavazzi, Andrea Palini, Marco Frapporti);
Gazprom (Pavel Brutt, Sergey Lagutin, Dmitriy Kozonchuk);
Delko Marseille (Remy Di Gregorio, Mauro Finetto, Angel Madrazo);
CCC (Jan Hirt, Simone Ponzi, Felix Grossschartner);
Israel Cycling Academy (Guillaume Boivin, Dan Craven, Daniel Turek);
Caja Rural (Danilo Celano, Jon Irisarri, Dylan Page);
GM Europa Ovini (Antonino Parrinello, Davide Pacchiardo, Marco Tizza);
Lokosphinx (Sergey Shilov, Mamyr Stash, Alexander Evtushenko);
D'Amico Utensilnord (Federico Canuti, Fabio Tommassini, Ettore Carlini);
Unieuro (Zahiri Abderrahim, Sergio Vega, José Daniel Viejo);
Adria Mobil (Jure Golcer, Ziga Horvat, Radoslav Rogina);
Dimension Data for Qhubeka (Joseph Areruya, Samuel Mugisha, Amanuel Ghebrezgabhier);
Kolss (Pavlo Bondarenko, Vitaliy Buts, Sergiy Lagkuti);
Rally Cycling (Adam De Vos, Emerson Oronte, Jesse Anthony);
Tirol Cycling Team (Filippo Fortin, Matthias Krizek, Enrico Salvador);
Sangemini (Francesco Manuel Bongiorno, Michele Scartezzini, Michele Gazzara);
Amore & Vita (Marco Bernardinetti, Pierpaolo Ficara, Redi Halilaj).

Albo d'oro recente:
2007 - 1. Danilo Napolitano, 2. Paride Grillo, 3. Robert Hunter;
2008 - 1. Steve Cummings, 2. Luca Celli, 2. Vladislav Borisov;
2009 - 1. Luca Paolini, 2. Danilo Hondo, 3. Enrico Gasparotto;
2010 - 1. Manuel Belletti, 2. Danilo Hondo, 3. Mark Cavendish;
2011 - 1. Jaŭhen Hutarovič, 2. Manuel Belletti, 3. Giovanni Visconti;
2012 - 1. Sacha Modolo, 3. Sonny Colbrelli, 3. Maximiliano Richeze;
2013 - 1. Sacha Modolo, 2. Roberto Ferrari, 3. Filippo Baggio;
2014 - 1. Elia Viviani, 2. Filippo Pozzato, 3. Simone Ponzi;
2015 - 1. Vincenzo Nibali, 2. Mauro Finetto, 3. Matteo Trentin;
2016 - 1. Giacomo Nizzolo, 2. Nicola Ruffoni, 3. Paolo Simion.