Firenze-Mare U23, percorso vietato

10.08.2017

Incredibile ma vero. La Firenze-Mare, classica storica del ciclismo giovanile italiano, è costretta ad un cambio di percorso. Il motivo: un raduno di motociclisti. Dopo 70 edizioni infatti, il Comune di Camaiore ha interdetto il passaggio della corsa dalla strada che conduce a Pedona poichè il giorno precedente è prevista già un'altra manifestazione. Una motivazione inappuntabile dal punto di vista burocratico, ma di difficile comprensione rispetto al radicato valore di questa corsa, che si vede scavalcata da un ritrovo di motociclisti in Vespa. E dire che gli organizzatori della corsa, l'AS Aurora, non avevano mai chiesto la chiusura totale della strada, ma solo un'interruzione temporanea di poche ore per consentire il passaggio. La risposta però è stata ugualmente negativa. Il Comune di Camaiore impedisce così lo svolgimento di uno dei passaggi-chiave di una corsa che si svolge da decenni, privilegiando ad un'iniziativa che promuove l'attività giovanile e uno sport pulito come il ciclismo un raduno di mezzi inquinanti e pericolosi.

L'amarezza è forte in tutto il mondo del ciclismo fiorentino, come ha dichiarato lo stesso presidente dell'Aurora Giampaolo Ristori: "Ho ricevuto e continuo a ricevere telefonate di protesta dal mondo del ciclismo, da tanti sportivi e amici. Lo stesso Ministro dello Sport Luca Lotti si è detto sorpreso della decisione presa dall’amministrazione comunale di Camaiore". La 71ª Firenze-Mare ovviamente si disputerà comunque, nel giorno di Ferragosto come da tradizione. A rilanciare verso la nuova edizione sono stati gli stessi organizzatori, che hanno sfoderato l'ironia accompagnando gli ultimi annunci ad una vignetta (vedi sotto) che invita a riderci su, sperando che l'incidente di percorso sia limitato solo a questa edizione. Sono già 175 i giovani atleti iscritti, che si sfideranno su un percorso reso ancora più veloce del taglio forzato dell'ultima collina. Il finale sarà quasi tutto in discesa, con una probabile volata sul traguardo di Viareggio dopo 178 chilometri di gara.

La corsa organizzata dall'AS Aurora è un punto di riferimento del ciclismo giovanile italiano sin dall'immediato dopoguerra, la sua prima edizione risale infatti al 1946. La partenza è fissata proprio nei pressi dello storico Circolo Aurora di Piazza Tasso, a Firenze, mentre il traguardo è recentemente tornato a Viareggio dopo essere stato ospitato per tre anni da Lido di Camaiore. Lo spirito inzile della corsa infatti era proprio quello di portare il ciclismo, nel giorno di Ferragosto, dal cuore di Firenze alle località di villeggiatura sul mare. Tra i vincitori della Firenze-Mare si segnalano Valerio Tebaldi, Ivan Gotti, Gianmatteo Fagnini, Luca Scinto, Yaroslav Popovich, Riccardo Riccò, Alessandro Proni, Rafał Majka e Salvatore Puccio, mentre sul podio sono saliti anche Rolf Sørensen, Massimiliano Lelli, Fabrizio Guidi e Paolo Tiralongo. Lo scorso anno vinse Fausto Masnada, passato poi professionista con la Androni.




 

Maggiori info