La Sei Giorni di Torino al Velodromo Francone

12.07.2017

A soli due giorni dalla chiusura della storica Sei Giorni di Fiorenzuola, vinta dagli iridati Benjamin Thomas - Morgan Kneisky, un altro velodromo italiano si appresta ad accogliere lo spettacolo del grande ciclismo su pista. Da domani sino al 18 luglio si disputerà infatti l'ottava edizione della Sei Giorni di Torino, manifestazione internazionale di ciclismo su pista organizzata al Velodromo Francone di San Francesco al Campo, a venti chilometri da Torino. Un'occasione e per ammirare le performance di alcuni fra i più grandi pistard del mondo in uno dei più importanti velodromi d'Italia e per applaudire i giovani artisti che si alterneranno sul palco. Ed anche in questo caso, ad ingresso completamente gratuito!

La Sei Giorni del Francone torno dopo alcuni anni di assenza, durante i quali si è completata la ristrutturazione dell'impianto. Quindici coppie formate da alcuni tra i migliori pistard del momento e da alcune giovani promesse, provenienti da una decina di nazioni, daranno vita ad una delle manifestazioni più antiche, epiche e leggendarie della storia del ciclismo: la Sei Giorni, un rincorrersi mirabilante di gare e di emozioni ad alta velocità, che, in altri tempi, tanto appassionò il grande Ernest Hemngway. Tra i grandi nomi al via sono attesi l'oro di Rio Elia Viviani, lo svizzero Tristan Marguet, i fratelli greci Christo e Zeferios Volikakis, i nazionali italiani Michele Scartezzini, Francesco Lamon, Paolo Simion, Alex Butttazzoni e il giovane piemontese Mattia Viel, uno dei prospetti più intriganti del ciclismo italiano, cresciuto proprio su questa pista.

Ma non è tutto, perché contemporaneamente alle gare della Sei Giorni di Torino si disputerà la Turin International Track: più di settanta atleti di una decina di Paesi (dall'Argentina al Canada, dalla Spagna alla Repubblica Ceca, dal Kazakhstan all'Uzbekistan, dall'Irlanda alla Svizzera, oltre naturalmente all'Italia) si sfideranno sulla pista del Velodromo Francone, con la maglia delle rispettive nazionali, in una serie di gare che assegneranno punti utili ad accedere alle manifestazioni ciclistiche internazionali, dalla Coppa del Mondo ai mondiali e alle Olimpiadi. Occhi puntati su altri due atleti di casa: l'iridata junior su strada Elisa Balsamo, e Filippo Ganna, campione del mondo dell'inseguimento individuale nel 2016. Sabato 15 luglio, inoltre, la rassegna ospiterà anche le gare su pista dei Campionati Italiani Paralimpici.


Le coppie in gara:
1 - Elia Viviani - Francesco Lamon (Italia)
2 - Tristan Marguet - Michele Scartezzini (Svizzera / Italia)
3 - Felix English - Mark Downey (Irlanda)
4 - Christo Volikakis - Zeferios Volikakis (Grecia)
5 - Jiri Hochmann - Jan Kraus (Rep. Ceca)
6 - Ruben Ramos - Facundo Lezica (Argentina)
7 - Alex Butttazzoni - Paolo Simion (Italia)
8 - Roman Vassilenkov - Sergey Shatovkin (Kazakhstan)
9 - Aidas Caves - Simplon Bayley (Canada)
10 - Hugo Velasquez - Sebastian Donadio (Argentina)
11 - Antonio Cabrera - Mattia Viel (Cile / Italia)
12 - Diego Valenzuela - Facundo Crisafulli (Argentina)
13 - Assylkhann Turar - Zhumakan Alishier (Kazakhstan)
14 - Andrey Izmaylov - Ruslan Fedorov (Ucraina)
15 - Sergey Medvedev - Semyon Sevastyanov (Ucraina)


Tutte le informazioni sul sito del Velodromo Francone: www.ciclistica.org/