Domenica la Re Stelvio Mapei 2017

07.07.2017

Domenica 9 luglio si terrà a Bormio l'attesa Re Stelvio, di cui Mapei è main sponsor. Organizzata dall'Unione Sportiva Bormiese, la manifestazione prevede nel corso della giornata diverse gare ciclistiche e podistiche per agonisti e amatori. Durante la manifestazione sono previste tra le altre, la gara ciclistica agonistica Re Stelvio Mapei giunta alla XXXIII edizione (riservata ai tesserati), il cicloraduno Mapei Memorial Aldo Sassi (aperto a tutti) per ricordare lo scomparso co-fondatore del Centro Mapei Sport, la mezza maratona (tesserati) e la gara podistica aperta a tutti. Da quest'anno la manifestazione sarà ancora più inclusiva: con lo slogan "Più Stelvio per tutti", si aggiunge il raduno cicloturistico non agonistico per le biciclette a pedalata assistita. Quasi mille i partecipanti che si sono iscritti alla Re Stelvio tramite il sito Mapei. Numerosi italiani, ma non solo. Si cimenteranno sulla storica salita gruppi provenienti dalla Germania, Norvegia, Polonia, Slovenia e Svizzera. La manifestazione sarà ripresa e trasmessa sul canale Sky 214 Bike Channel e trasmessa con ampia copertura nelle prossime settimane.

La Re Stelvio si inserisce tra quelle attività atte a rinforzare il legame tra Mapei e lo sport e in particolare il ciclismo, sport molto caro a Mapei per la condivisione degli stessi valori: la fatica, il lavoro costante di équipe, l'attenzione alle risorse umane e la grinta per affrontare nuove sfide. Si inseriscono tra queste attività anche i Mondiali di Ciclismo su Strada, che quest'anno si svolgono a Bergen in Norvegia, da sabato 16 a domenica 24 settembre. Come sempre Mapei contribuisce ai Mondiali di Ciclismo in qualità di Main Sponsor di UCI - Union Cycliste Internationale.

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei taglia oggi il traguardo degli 80 anni contando 81 consociate - di cui 7 società di servizi - e 73 stabilimenti produttivi in 33 paesi nei cinque continenti. Alla base del successo dell'azienda: la specializzazione nel mondo dell'edilizia attraverso l'offerta di prodotti e sistemi certificati che soddisfino le richieste dei clienti e della domanda; l'internazionalizzazione, per una maggiore vicinanza alle esigenze locali e riduzione al minimo dei costi di trasporto; la Ricerca e Sviluppo, a cui viene destinato il 5% del fatturato aziendale (di cui l'80% è dedicato allo sviluppo di prodotti ecosostenibili, che rispettino l'ambiente e la salute del posatore e dell'utilizzatore finale).