World Tour 2018, conferme e novità

23.06.2017

Si è riunito ieri a Ginevra, per la seconda volta in questo 2017, il Consiglio del Ciclismo Professionistico dell'UCI. Tra la decisioni emerse da questo meeting ci sono parecchie conferme ed alcune interessanti novità.

Al primo punto in agenda c'era la formulazione del calendario del World Tour 2018, che proseguirà sulla scia di quanto fatto negli ultimi anni, con il solo Abu Dhabi Tour che si allunga a cinque giorni. La grande novità del calendario, benchè provvisoria, sarà però lo spostamento del Tour de France una settimana più avanti. La scelta è stata presa per limitare il più possibile la sovrapposizione con i Mondiali di calcio, che si terranno la prossima estate in Russia, dal 14 giugno al 15 luglio. Con lo spostamento del via della Grande Boucle sino al 7 luglio si riduranno i giorni di concomitanza tra i due eventi, che avrebbe inevitabilmente portato ad una minore visibilità del ciclismo in campo internazionale. Il cambiamento di date ha come conseguenza una serie di aggiustamenti nel calendario, specialmente nella seconda metà di stagione, mentre restano invariate le date delle prove World Tour primaverili. Ciò comporterà una maggiore distanza tra Giro e Tour, e chissà che le maggiori possibilità di recupero non invoglino qualcuno a provare la doppietta...

La novità più incisiva però riguarda il numero dei corridori in corsa, che segue un lungo dibattito con i grandi organizzatori che già aveva portato ad alcune tensioni nello scorso inverno. A partire dal 2018 i corridori al via dei tre grandi giri saranno otto e non più nove per squadra, con l'idea di aumentare la sicurezza in corsa e pure l'imprevedibilità dello svolgimento tattico. Ad ogni grande giro dunque prenderanno parte 176 ciclisti, che dal 2018 diventerà anche il numero massimo di partecipanti per qualsiasi corsa UCI, il che comporta la riduzione di un elemento per squadra anche nelle principali corse in linea (dove generalmente le squadre al via sono 25).

Sempre in ottica sicurezza va letto l'ampliamento del distacco minimo negli arrivi in volata. Non sarà più necessario un secondo per calcolare il buco ma ne serviranno tre: tutti i corridori separati da meno di tre secondi di distacco saranno classificati con il tempo del vincitore. Una scelta che consentirà ai corridori non coinvolti nella volata (in primis gli uomini di classifica) di affrontare gli arrivi con meno stress e ridurre il rischio di cadute. Dopo aver sperimentato questo metodo al recente Tour de Suisse, l'UCI lo riproporrà già all'imminente Tour de France 2017.

Infine, il nuovo sistema di classifiche del World Tour, con promozioni e retrocessioni delle squadre a fine stagione, è stato rinviato nuovamente. La sua attuazione è ora prevista a partire dalla stagione 2020.



Calendario provvisorio World Tour 2018
16-21 gennaio. Tour Down Under
28 gennaio. Cadel Evans Great Ocean Road Race
21-25 febbraio. Abu Dhabi Tour
24 febbraio. Omloop Het Nieuwsblad
03 marzo. Strade Bianche
04-11 marzo. Paris-Nice
07-13 marzo. Tirreno-Adriatico
17 marzo. Milano-Sanremo
19-25 marzo. Volta a Catalunya
23 marzo. E3 Prijs Harelbeke
25 marzo. Gent-Wevelgem
28 marzo. Dwars door Vlaanderen
01 aprile. Ronde van Vlaanderen
02-07 aprile. Vuelta al Pais Vasco
08 aprile. Paris-Roubaix
15 aprile. Amstel Gold Race
18 aprile. La Flèche Wallonne
22 aprile. Liège-Bastogne-Liège
24-29 aprile. Tour de Romandie
01 maggio. Eschborn-Frankfurt – Rund um den Finanzplatz
05-27 maggio. Giro d'Italia
13-19 maggio. Tour of California
03-10 giugno. Critérium du Dauphiné
09-17 giugno. Tour de Suisse
07-29 luglio. Tour de France
29 luglio. Prudential RideLondon
04 agosto. Clasica de San Sebastian
04-10 agosto. Tour de Pologne
13-19 agosto. Binck Bank Tour (ex Eneco Tour)
19 agosto. Cyclassics Hamburg
25 agosto–16 settembre. Vuelta a España
26 agosto. GP Ouest-France Plouay
07 settembre. Grand Prix de Québec
09 settembre. Grand Prix de Montréal
06 ottobre. Giro di Lombardia
09-14 ottobre. Presidential Tour of Turkey
16-21 ottobre. Tour of Guangxi

I campionati del mondo si terranno ad Innsbruck, in Austria, dal 22 al 30 settembre.