Guida essenziale al downhill di Fort William

01.06.2017

(articolo scritto in collaborazione con redbull.com)


Nemmeno il tempo di riprendersi dalla fantastica prova di Nove Mesto, e la Coppa del Mondo cross country, grande novità del palinsesto di Bike Channel per questa stagione, torna con una delle gare più spettacolari dell'annoFort William, nelle highlands scozzesi, è il solo appuntamento del Regno Unito nel calendario di Coppa del Mondo, e di conseguenza è diventato famoso per la sua folla turbolenta e l'atmosfera elettrizzante in quella che è l'arena di Fort Bill. La quindicesima edizione non sarà diversa dalle precedenti: folla in delirio, velocità pazzesche e il solito clima imprevedibile che contraddistingue il cielo scozzese. Una corsa che verrà trasmessa in diretta su Bike Channel, canale Sky 214, domenica 04 giugno alle 14:05 (donne) e 16:10 (uomini). Per domande dal vivo al nostro commentatore Paolo Mei scrivete via Twitter con l'hashtag #AskBikeChannel.

Dove siamo?
Migliaia di spettatori accorrono a Fort William ogni anno per la Coppa del Mondo, ma la città che ospita la tappa è relativamente piccola con 10.000 abitanti. Ben Nevis, la montagna più alta del Regno Unito, sovrasta la città, ed è un'attrazione per gli escursionisti. E c'è anche la possibilità di salire a bordo del treno a vapore che ha portato Harry Potter a Hogwarts.
Nel corso degli anni, la località scozzese ha ospitato alcune gare memorabili, come la vittoria di Chris Kovarik nel 2002, con 14" di vantaggio sul secondo! Steve Peat invece ha ottenuto una vittoria epica nel 2005. Questo sarà il 15° anno di fila che Fort William ospita l'evento - anche se nel 2007 si sono tenuti i Campionati del Mondo - e siamo sicuri che l'appuntamento scozzese rimarrà a lungo nel calendario di Coppa, ed ecco il perché.

La sua pista
Il tracciato di Fort William della lunghezza di 2.8 km non delude mai. Nel corso degli anni sono stati apportati cambiamenti alla pista e per il 2017 è stata costruita una nuova sezione, dalla Deer Gate fino ai boschi. Ma c'è sempre la famigerata sezione rocciosa spacca bracci, salti enormi decisamente sfidanti e la zona boschiva stretta prima di affrontare il lungo tratto che porta all'arrivo.

Potrebbe andar peggio... potrebbe piovere!
Aonach Mor è una delle piste più influenzate dal meteo del calendario di Coppa del Mondo downhill. Quando piove, le cose si mettono davvero male... Lo start è raggiungibile solo tramite funivia, che può essere bloccata per ragioni di sicurezza in presenza di vento forte, come accaduto due anni fa quando furono annullate le qualifiche a causa di una pioggia torrenziale. L'anno scorso il caldo anomalo ha reso il tracciato polverosissimo. Quest'anno sono previsti i "soliti" temporali e le gomme da fango potrebbero fare la differenza.

Last time out
Le ultime due edizioni, 2015 e 2016, hanno visto lo stesso risultato in termini di vincitori di donne e uomini, con Rachel Atherton e Greg Minnaar sul gradino più alto del podio. Minnaar conta sei vittorie a Fort William e qualunque sia la sua forma è sempre uno dei favoriti. Aaron Gwin è finito dopo Minnaar negli ultimi due anni. L'ultima sua vittoria risale al 2012 e Fort Bill è sicuramente uno dei suoi obiettivi di Coppa del Mondo.
Rachel Atherton ha vinto le ultime tre gare a Fort William e qui sembra imbattibile, un tracciato lungo e veloce che esalata i suoi punti di forza. Quest anno però Manon Carpenter qui a Fort Bill ha vinto la Downhill Series britannica a metà maggio e questo può darle la spinta necessaria per fare un buon risultato.

La marcia delle 29
La Santa Cruz Syndicate quest'anno è stata l'unica squadra ad inaugurare la marcia nella DH delle biciclette da 29 pollici. Dopo Lourdes voci dal paddock vogliono che altre squadre proveranno le bici da 29er. Alla gara britannica della Downhill Series a Fort William in maggio Danny Hart (Mondraker), Gee Atherton (Trek Factory Racing), Rémi Thirion e Myriam Nicole (Commencal) hanno usato le ruotone. Replicheranno?
La pioggia di Lourdes ha cancellato ogni possibilità di vedere quale vantaggio avrebbero dato le ruotone alla Santa Cruz, ma Danny Hart ha messo il sigillo nel round della British Downhill Series a Fort Bill con la sua Summum 29er. L'aspettativa è che vedremo un paio di più squadre che debutteranno con la 29 nella prima giornata di pratica.




(testo e foto via Red Bull Team)