Le Città 30 e lode si incontrano a Pistoia

02.03.2017

Torna a riunirsi a inizio marzo il Club delle Città 30 e Lode, un'alleanza di comuni di medie e piccole dimensioni di tutta Italia impegnate per modificare le condizioni della mobilità urbana. Il Club si è costituito lo scorso settembre, in occasione di Cosmobike Mobility, a partire dalla proposta di Davide Lazzari, assessore alla mobilità del Comune di Pavia, e ha raccolto immediatamente l'adesione di 15 città di differenti dimensioni e tipologie: Pavia, Siena, Monza, Crema, Pomezia, Fano, Cremona, Como, Mantova, Varese, Lodi, Udine, Ferrara, Pistoia e Pisa.

L'idea è quella di riunire i comuni italiani a partire proprio dal contesto delle città di piccole e medie dimensioni, dove si possono ottenere i più alti margini di miglioramento e condividerli con maggior facilità. L'Italia, paese saldamente ai vertici delle classifiche europee per tasso di motorizzazione, congestione e inquinamento, è infatti costituita da un gran numero di centri urbani medio-piccoli, che pagano questi nefasti effetti tanto quanto i grandi centri urbani, tanto che si stima che proprio a causa del traffico ogni anno il nostro paese mandi in fumo 5 miliardi di euro, pari all’1.5% del PIL nazionale.

Per il primo anno di attività, il Club si è posto un obiettivo piccolo, ma concreto e realistico: la realizzazione di una campagna di comunicazione a uso e consumo di tutti gli associati per sensibilizzare i cittadini a ridurre la velocità in prossimità delle scuole, oltre che a una serie di eventi di formazione per politici e tecnici sul tema della mobilità. Il 3 e 4 marzo, al Polo Universitario di Pistoia si svolgeranno due giorni di intensi lavori dedicati ai PUMS (Piani Urbani della Mobilità Sostenibile), uno strumento di programmazione della mobilità che a breve diventerà uno strumento vincolante per le città per avere accesso a finanziamenti europei. La due giorni pistoiese sarà suddivisa in due momenti distinti: un venerdì dedicato alla formazione degli addetti ai lavori, e un sabato aperto all'attività di divulgazione e confronto tra diverse realtà territoriali italiane e straniere sulle opportunità e rischi derivanti dall'adozione di un PUMS.

Questo il programma completo dell'appuntamento:

** Venerdì 3 Marzo
ore 14:30
Sessione Tecnica di formazione
Interventi di:
– Introduzione e saluto Daniela Belliti (Comune Pistoia) e Giuseppe Piras (Italian Cycling Embassy)
– "Diamo strada alle persone" / Matteo Dondè (Bikenomist)
– "Un inquadramento generale sui PUMS" / Anna Donati (Gruppo Mobilità Kyoto Club)
– "La predisposizione delle Linee guida nazionali" / Antonella Galdi (Vice Segretario Generale ANCI)
– "La valutazione di strategie di mobilità urbana sostenibile – Il modello MOMOS" / Claudia De Stasio, TRT

** Sabato 4 Marzo 2017
ore 9:30
Saluti istituzionali
ore 10:00
– "La strategia nazionale" / Paolo Gandolfi (Parlamentare commissione trasporti)
– "Il ruolo di ANCI" / Bruno Valentini (sindaco di Siena, delegato ANCI politiche ambientali)
– "PUMS e integrazione con gli strumenti di pianificazione urbana" / Maria Rosa Vittadini (IUAV)
- "I PUMS a livello europeo" / Patrizia Malgieri (TRT)
- "I PUMS a livello locale" / Mario Iesari (assessore mobilità Comune di Macerata), Filippo Alessi (assessore alla mobilità Comune di Prato), Filippo Nogarin (sindaco di Livorno).


per informazioni:
cittatrentaelode@gmail.com
+39 335 17 54 401