Ciclocross Leuven, gran finale di stagione

16.02.2017

La stagione del ciclocross è giunta ormai agli sgoccioli. Assegnati tutti i titoli principali, con le vittorie di Wout Van Aert in Coppa del Mondo, DVV Trofee e soprattutto del mondiale di Bieles e il dominio del Superprestige ad opera di Mathieu Van der Poel tra gli uomini e i trionfi di Sanne Cant a mondiale, Superprestige e DVV Trofee tra le donne (con la Coppa del Mondo assegnata a Sophie de Boer), non restano che tre prove per chiudere il calendario internazionale: il Soudal Classics di Leuven, lo Sluitingprijs di Oostmalle e la conclusione classica al Mastercross di Waregem, poco più che una kermesse di saluti e festa.

Il primo di questi tra appuntamenti conclusivi sarà anche l'ultima grande esclusiva della stagione di ciclocross di Bike Channel, tappa finale di un'avventura lunga ed emozionante. Quella di Leuven è una delle gare più giovani del calendario, nata soltanto nel 2011 e non disputatasi nel 2013. Sin dalla sua nascita fa parte del circuito Soudal Classics (precedentemente noto come Fidea Classics), in cui ha raccolto l'eredità della prova di Tervuren. Si tratta di un circuito cittadino, e per questo sempre molto frequentato dal pubblico. Leuven è infatti una delle maggiori città del Belgio, capitale del Brabante Fiammingo e località nota al mondo per due cose: l'importantissimo centro universitario e il colosso mondiale della birra nato dallo storico birrificio Artois.

Il circuito è disegnato interamento all'interno del parco di Heverlee. Dopo una prima parte erbosa con parecchi ostacoli artificiali (gradini, ponti e fossati) la corsa si sposta in una zona più boscosa, introdotta da un veloce tratto asfaltato: qui i corridori affronteranno diversi zig zag con leggere pendenze, spesso fangose, lungo un sentiero molto stretto dove è quasi impossibile sorpassare. La seconda parte è velocissima, sviluppata perlopiù lungo prati pianeggianti, dove solo le tavole da saltare ostacolano le spinte di potenza, fino al rettilineo finale che è anticipato da una breve rampa asfaltata, quasi un antipasto della stagione su strada prossima a partire anche a queste latitudini.

A Leuven si svolgerà verosimilmente l'ultima battaglia di questa lunghissima stagione tra Mathieu Van der Poel e Wout Van Aert, con l'olandese ampiamente favorito, forte di una condizione superiore che lo ha visto primeggiare in tutte e cinque le prove internazionali disputate nel mese di febbraio. Gli altri nomi da seguire saranno sicuramente Tom Meeusen, che su questo tracciato ha dimostrato di trovarsi molto bene, e dei suoi compagni in Fidea Lars Van der Haar, Corné van Kessel e Michael Vanthourenhout, con Kevin Pauwels e Laurens Sweeck che dovrebbero completare un ideale gruppo dei migliori.


Il Soudal Classics di Leuven sarà trasmesso in diretta esclusiva su Bike Channel, canale Sky 214, con il commento di Gianluca Giardini e Ilenia Lazzaro. Live sabato 18 febbraio a partire dalle 13:45 con la prova élite femmnile, a seguire alle 15 la corsa maschile. Per domande e commenti in diretta, interagite con noi via Twitter con hashtag #AskBikeChannel.


 



Albo d'oro:

uomini élite
2011 - 1. Sven Nys, 2. Rob Peeters, 3. Francis Mourey;
2012 - 1. Niels Albert, 2. Kevin Pauwels, 3. Sven Nys;
2014 - 1. Sven Nys, 2. Kevin Pauwels, 3. Tom Meeusen;
2015 - 1. Mathieu van der Poel, 2. Tom Meeusen, 3. Kevin Pauwels;
2016 - 1. Toon Aerts, 2. Tom Meeusen, 3. Vincent Baestaens.

donne élite
2011 - 1. Marianne Vos, 2. Daphny van den Brand, 3. Sophie de Boer;
2012 - 1. Sanne Cant, 2. Amy Dombroski, 3. Ellen Van Loy.
2014 - 1. Marianne Vos, 2. Sanne Cant, 3. Nikki Harris;
2015 - 1. Sabrina Stultiens, 2. Ellen Van Loy, 3. Jolien Verschueren;
2016 - 1. Sophie de Boer, 2. Sanne Cant, 3. Ellen Van Loy.